19 Giugno 2019
[TIC WEB TV - TELE IVREA CANAVESE]

News
percorso: Home > News > ATTUALITA´

Lettera scritta da Enrico Giacopelli, architetto di Ivrea con studio a Torino e docente di di Progettazione Architettonica, diretta al sindaco di Ivrea, Stefano Sertoli, sulla nuova Ipercoop.

22-01-2019 23:13 - ATTUALITA´
Ivrea, 16.01.2019
Buongiorno signor Sindaco,
molti hanno già espresso il loro dissenso in merito all'inopportunità una piattaforma commerciale ad uso e consumo della grande distribuzione e hanno già descritto efficacemente il danno definitivo che l'apertura dell'Ipercoop provocherebbe al già labile tessuto commerciale di vicinato del centro st Mi permetto perciò di entrare in questo dibattito proponendole un punto di vista che forse non è stato fin'ora efficacemente esplorato. Lo spunto mi deriva dall'aver visionato qualcuno dei disegni del che circolano in questi giorni. riporta il motto della candidatura Unesco. Niente di strano, visto che siamo di fronte alla stazione e a due passi da via Jervis. Molto strana, anzi direi fastidiosa se non addirittura offensiva, è invece la scoperta della concessione ad un centro commerciale di appropriarsi di tale motto invece di prevederne l'orgogliosa esposizione accade - in un luogo pubblico di prestigio. Fastidio e offesa che si accentuano quando lo sguardo si sposta sull'edificio alle spalle della scritta: niente più di un becero capannone di cui non si sentiva proprio il bisogno, tanto meno in quella parte di centro città posta all'interno della " "core" della città olivettiana. Un edificio sideralmente lontano dalla qualità architettonica che pervade gli edifici olivettiani che sorgono a due passi; un ruolo di portabandiera dell'Unesco. Che la mediocrità formale (e la aggressività sociale) di quell'edificio cerchino riscatto dietro ad un valore culturale al quale non potranno mai essere associati, rende decisamente sospetto l'uso che Ivrea sembra spendibile per qualsiasi operazione, foss'anche la più beceramente commerciale e antitetica rispetto ai principi della città olivettiana. Quel titolo, come lei sa, è stato conquistato anche con la promessa di fare tesoro del pensiero olivettiano e della tradizione industriale e architettonica ad esso collegato, i cui principi cardine stanno nei due termini

Un edificio sideralmente lontano dalla qualità architettonica che pervade gli edifici olivettiani che sorgono a due passi; un banale esempio di edilizia commerciale indegno d portabandiera dell'Unesco. tà formale (e la aggressività sociale) di quell'edificio cerchino riscatto dietro ad un valore culturale al quale non potranno mai essere associati, rende decisamente sospetto l'uso che Ivrea sembra voler fare del titolo di città Unesco, svilendolo a sotto spendibile per qualsiasi operazione, foss'anche la più beceramente commerciale e antitetica rispetto ai principi della città olivettiana. è stato conquistato anche con la promessa di fare tesoro del ella tradizione industriale e architettonica ad esso collegato, i cui tanno nei due termini: bellezza e progettualità.
Lei signor sindaco - che di Adriano Olivetti, sindaco nel 1956, è collega e che ha ereditato (mi sembra con orgoglio) l'onere di dare senso all'iscrizione di Ivrea al catalogo dei Beni Patrimonio dell'Umanità - provi ad applicare questi due principi al caso dell'Ipercoop. Pretenda perciò bellezza a chi intende intervenire nella città che ha insegnato la bellezza al mondo per un secolo. La bellezza è difficile da produrre, richiede sforzo, sacrificio e applicazione di intelligenza per essere raggiunta: ma discrimina fra chi vuole investire sul suo territorio perche lo ama e lo rispetta e chi lo interpreta solo come terreno E affronti la gestione di questa vicenda con lungimiranza e progettualità: le apparirà chiaro che non sarà un ennesimo supermercato a richiamare i nostri figli che scappano da Ivrea, a consolidare le basi per una crescita sociale della città, a che giacciono inerti nelle banche cittadine, a arrestare il processo di marginalizzazione economica e politica di Ivrea all'interno della sua regione e della città Metropolitana. Non è un compito facile trovare le a fare meglio di quanto farà lei. So però, per esperienza professionale, che la scelta della svendita della città alla grande distribuzione è una scelta facile praticata con dissennata abbondanza in città anche più grandi della sua però che è una mela avvelenata di traffico e alla lunga, dopo aver contribuito fino a espellere dal mercato la concorrenza più debole sterilizzando e drenando ricchezza che non verrà mai reinvestita sul territorio di elezione. Il che è esattamente il contrario di ciò che insegna l'esperienza olivettiana permesso la costruzione e la prosperità di quella " oggi l'Unesco ha innalzato a valore universale.

Cordiali saluti. Enrico Giacopelli


P.S.
Poiché non ci conosciamo mi permetto di allegarle una mia breve nota biografica per il pensiero olivettiano e i suoi esiti concreti e il mio lungo impegno (credo fondamentale anche per la buona riuscita della candidatura Unesco) per la loro conservazione e valorizzazione.

Enrico Giacopelli (1959), architetto, abita a Ivrea dal 1994. F con sede a Torino, dal 1995 ha sviluppato attorno al tema della conoscenza, della salvaguardia e valorizzazione del patrimonio architettonico moderno di Ivrea parte della propria attività professionale attraverso progetti di restauro e recupero, approfondimenti scientifici, pubblicazioni, conferenze, consulenze e attività di animazione culturale. Tra gli esiti di tale azione: la catalogazione del patrimonio dell’architettura moderna di Ivrea / la redazione delle Normative di Salvaguardia dell’architettura Moderna di Ivrea / la consulenza al Nuovo PRG di Ivrea relativa al tema dell’architettura moderna / la progettazione del MaAM / la consulenza per il restauro del Quartiere Canton Vesco / il restauro delle Officine ICO di Figini e Pollini / la consulenza per la conservazione del Centro Congressi La serra di Cappai e Mainardis. Alcuni di questi lavori hanno suscitato interesse anche presso la comunità scientifica italiana ed internazionale: il restauro delle Officine ICO si è aggiudicato nel 2009 la Menzione d’Onore “Medaglia d’oro all’architettura italiana” della Triennale di Milano, il “Premio E.G. è docente a contratto di Progettazione Architettonica presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino, è stato coordinatore e docente della “International Summer School of Ivrea”, membro del Do.Co.Mo.MO è stato consigliere nazionale dell'associazione negli anni 2012





Poiché non ci conosciamo mi permetto di allegarle una mia breve nota biografica che illustra per il pensiero olivettiano e i suoi esiti concreti e il mio lungo impegno (credo fondamentale anche per la buona ) per la loro conservazione e valorizzazione.
, abita a Ivrea dal 1994. Fondatore di GStudio Architetti (www.g con sede a Torino, dal 1995 ha sviluppato attorno al tema della conoscenza, della salvaguardia e valorizzazione del patrimonio architettonico moderno di Ivrea parte della propria attività professionale attraverso progetti di restauro e recupero, approfondimenti scientifici, pubblicazioni, conferenze, consulenze e
Tra gli esiti di tale azione: la catalogazione del patrimonio dell’architettura moderna di Ivrea / la redazione delle Normative di Salvaguardia dell’architettura Moderna di Ivrea / la consulenza al Nuovo PRG di Ivrea relativa al moderna / la progettazione del MaAM / la consulenza per il restauro del Quartiere Canton Vesco / il restauro delle Officine ICO di Figini e Pollini / la consulenza per la conservazione del Centro Congressi La serra di Cappai e Mainardis. lavori hanno suscitato interesse anche presso la comunità scientifica italiana ed internazionale: il restauro delle Officine ICO si è aggiudicato nel 2009 la Menzione d’Onore “Medaglia d’oro all’architettura l “Premio In-Arch” e il "Premio Metra". E.G. è docente a contratto di Progettazione Architettonica presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino, è stato coordinatore e docente della “International Summer School of Ivrea”, membro del o consigliere nazionale dell'associazione negli anni 2012-2014.
che




Fonte: Movimento 5 Stelle - Ivrea

-
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Informativa generica ai sensi dell´art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali per raccolta dati tramite internet.

In ottemperanza ai principi di correttezza, legittimità e chiarezza, ai fini di dare effettiva tutela alla Sua riservatezza, ai sensi dell´art. 13, comma 1, del "Codice in materia di protezione dei dati personali", ed in relazione ai dati personali da Lei inviati, Le forniamo le seguenti informazioni.

1. Dati oggetto di trattamento: i dati personali oggetto di trattamento sono quelli indicati nel modulo da Lei compilato nella pagina web di registrazione. Si tratta di dati personali facoltativamente conferiti in occasione della interazione di cui si intende essere parte. I dati oggetto di trattamento sono generalmente di natura comune. Nell´eventualità in cui l´interessato dovesse facoltativamente segnalare dati di natura sensibile (mai richiesti) si segnala che i suddetti dati saranno trattati nel rispetto delle particolari cautele definite dal codice privacy (d.lgs 196/03).

2. Finalità del trattamento: il trattamento dei dati personali da Lei liberamente forniti persegue le finalità funzionali all´organizzazione, gestione e partecipazione all´attività e ai servizi offerti di cui intende usufruire, ivi incluse le comunicazioni che si rendessero necessarie al fine di fornirle informazioni riguardanti le modalità di partecipazione. I dati saranno trattati per dare esecuzione a obblighi contrattuali o per adempiere a Sue specifiche richieste. I dati potranno essere archiviati al fine di mantenere i riferimenti e per garantire una adeguata efficienza in caso di eventuali contatti successivi o reclami. I dati personali conferiti potranno essere trattati per la gestione di eventuali contenziosi e per adempiere agli obblighi previsti da leggi, regolamenti o normative comunitarie, nonché da disposizioni delle autorità competenti.


3. Modalità del trattamento: il trattamento sarà svolto con strumenti elettronici e manuali da parte di personale e collaboratori appositamente incaricati in modo da garantire la loro sicurezza e riservatezza. Alcuni trattamenti potranno essere gestiti anche da soggetti terzi, con sede in Italia e/o all´estero, ai quali la nostra società affida talune attività, integralmente o in parte, funzionali alla fornitura dei servizi sopra citati. I soggetti terzi, designati quali responsabili esterni del trattamento, ricevono opportune istruzioni per garantire la riservatezza dei dati e la loro sicurezza. I soggetti terzi sopra citati sono inclusi principalmente nelle seguenti categorie: Società e studi di consulenza in materia di marketing, fornitori di servizi tecnologici, ecc... (l´elenco è disponibile presso i nostri uffici). E´ esclusa la cessione a terzi per finalità diverse ed i dati personali raccolti non saranno diffusi. Il trattamento avrà una durata non superiore a quella necessaria alle finalità per i quali i dati sono stati raccolti sempre in ottemperanza agli obblighi di natura civilistica, fiscale e tributaria vigenti.


4. Facoltatività del conferimento dei dati: il rilascio dei dati è facoltativo. Un eventuale mancato conferimento dei dati provocherà l´impossibilità di usufruire in tutto o in parte di quanto richiesto.

5. Titolare: Titolare del trattamento è la Ditta Tic Web Tv con sede in Piazza Mascagni n. 9 ad Ivrea (TO) CAP 10015


6. Diritti: lei ha diritto di accedere in ogni momento ai dati che la riguardano e di esercitare gli altri diritti previsti dall´art. 7 del Dlgs 196/2003 (in calce). Allo stesso modo può chiedere l´origine dei dati, la correzione, l´aggiornamento o l´integrazione dei dati inesatti o incompleti, ovvero la cancellazione o il blocco per quelli trattati in violazione di legge, o ancora opporsi al loro utilizzo per motivi legittimi da evidenziare nella richiesta. L´interessato può esercitare tali diritti, nonché richiedere ogni ulteriore informazione nel merito del trattamento svolto, scrivendo al Responsabile interno presso la nostra sede o a: redazione@ticweb.it


OPZIONE ISCRIZIONE NEWSLETTER

Oltre a quanto sopra esposto, previa Sua esplicita richiesta e manifestazione di libero e facoltativo consenso, la Ditta Tic Web Tv, fino alla revoca dello stesso, perseguirà il fine di inviarle informazioni commerciali a mezzo dell´indirizzo e-mail da Lei indicato. Lei potrà revocare il consenso fornito per tali finalità in qualsiasi momento contattando il titolare o il responsabile indicato. Il consenso per il trattamento e la finalità di cui al presente punto non è obbligatorio. A seguito di un eventuale diniego i Suoi dati saranno unicamente trattati per le sole finalità indicate nella scheda informativa.


Art. 7 d.lgs 196/03
Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti

1. L´interessato ha diritto di ottenere la conferma dell´esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L´interessato ha diritto di ottenere l´indicazione:
a) dell´origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell´art. 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L´interessato ha diritto di ottenere:
a) l´aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l´integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l´attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestatamene sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L´interessato ha diritto ad opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano ai fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio