05 Febbraio 2023
News
percorso: Home > News > ATTUALITA´

Capirone fa chiarezza sulla Mini-Imu ad Ivrea

15-01-2014 22:50 - ATTUALITA´
In foto l´assessore al Bilancio Enrico Capirone
Ivrea (TO), di Désirée Gabella. Ad Ivrea una questione sta facendo infervorare la popolazione: si tratterebbe del pagamento di una Mini-Imu relativa al "conguaglio IMU per abitazione principale, relativa all´anno 2013, pari al 4° per cento della differenza di imposta tra l´aliquota stabilita dal Comune 4,4 per mille e l´aliquota base 4 per mille", si legge in un comunicato del Comune stesso. Tutto qui abbastanza chiaro, se non fosse che nella lettera di accompagnamento dell´ultima imposta relativa a Tares e Tarsu, il Comune eporediese giustificava l´importante aumento delle imposte nominando anche l´eliminazione dell´Imu stessa. A questo punto i cittadini, sentendo parlare nuovamente di Imu, anche se preceduta da un "Mini", quasi a volerla rendere meno ´amara´, avrebbero iniziato a reclamare un´incongruenza da parte della medesima Amministrazione. La pronta risposta è arrivata dall´assessore al Bilancio del Comune di Ivrea Enrico Capirone, nonché Vicesindaco. "Ribadisco ancora una volta, come ho già avuto modo di esporre in più occasioni che la confusione e il disorientamento comprensibile che i contribuenti stanno vivendo, è conseguenza diretta dell´inaccettabile decisione del Governo che dopo aver sbandierato l´abolizione totale dell´IMU sulla prima casa non ha trovato la copertura totale per abolirla completamente, con la conseguente decisione di introdurre una sorte di "mini" IMU sull´abitazione principale che si dovrebbe versare entro il 24 gennaio 2014", ha comunicato. Ha poi proseguito "nell´ultima seduta dell´anno 2013 il Consiglio comunale ha approvato all´unanimità una mozione che impegnava Sindaco e Giunta, in presenza di condizioni economiche favorevoli, ad assorbire il gettito della "mini IMU" di competenza 2013 con eventuali maggiori entrate o minori spese". "Oggi siamo nelle condizioni di attestare, a conti fatti, che la precisa indicazione del Consiglio comunale può essere realizzata, se non fosse per la questione che l´interpretazione prevalente al momento, confermata anche dal nostro collegio dei revisori, ravviserebbe in tale comportamento un presunto danno erariale all´Ente, che rinuncerebbe ad un´entrata". "Ci troviamo quindi nella situazione, che pare paradossale, per la quale nel rispetto delle disposizioni normative, il Comune si trova nella condizione di non potere utilizzare le proprie leve di bilancio a vantaggio di tutta la collettività". "Personalmente ritengo illogico che il Comune e i contribuenti, mentre si continua a decantare il federalismo fiscale, si debbano trovare a subire le conseguenze di un cambiamento di rotta da parte dello Stato che ha scoperto di non avere tutti i soldi per rimborsare gli Enti". "Questa vicenda è l´ennesima testimonianza della mortificazione quotidiana del ruolo degli amministratori locali e della scarsa considerazione per gli uffici finanziari costretti a lavorare sempre al buio o in penombra, o peggio, sulla base di scenari che poi vengono modificati". "Abbiamo fatto esperienza in più occasioni di agire in maniera ligia e coerente alla legge, per poi scoprire un attimo dopo che si poteva fare diversamente. Non sono più tollerabili politiche demagogiche e dilettantesche che impongono procedure insensate e incomprensibili puntualmente scaricate sugli enti locali". "Al momento, restando l´IMU un´imposta in autoliquidazione, consiglio ai contribuenti di attendere qualche giorno sperando in ulteriori chiarimenti". "E´ stato, infatti, richiesto al Governo ed al Parlamento, da parte dei vari Sindaci dei Comuni interessati, di poter assorbire il minor gettito derivante dalla "mini IMU" con altre entrate o minori spese, quindi a carico del bilancio comunale e non statale, senza che ciò possa ravvisare danno erariale all´Ente. La legge di stabilità approvata a fine anno 2013, inoltre, prevede che non siano applicati sanzioni ed interessi nel caso di insufficiente versamento della seconda rata dell´imposta, se regolarizzata entro il 16 giugno 2014". "Sarà nostra cura, quindi, dare tempestiva informazione a tutti i cittadini sull´evolversi della questione e a tal proposito ricordo che i competenti uffici comunali sono a disposizione degli utenti per qualsiasi chiarimento", ha concluso.

-
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo E-mail per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Informativa generica ai sensi dell´art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali per raccolta dati tramite internet.

In ottemperanza ai principi di correttezza, legittimità e chiarezza, ai fini di dare effettiva tutela alla Sua riservatezza, ai sensi dell´art. 13, comma 1, del "Codice in materia di protezione dei dati personali", ed in relazione ai dati personali da Lei inviati, Le forniamo le seguenti informazioni.

1. Dati oggetto di trattamento: i dati personali oggetto di trattamento sono quelli indicati nel modulo da Lei compilato nella pagina web di registrazione. Si tratta di dati personali facoltativamente conferiti in occasione della interazione di cui si intende essere parte. I dati oggetto di trattamento sono generalmente di natura comune. Nell´eventualità in cui l´interessato dovesse facoltativamente segnalare dati di natura sensibile (mai richiesti) si segnala che i suddetti dati saranno trattati nel rispetto delle particolari cautele definite dal codice privacy (d.lgs 196/03).

2. Finalità del trattamento: il trattamento dei dati personali da Lei liberamente forniti persegue le finalità funzionali all´organizzazione, gestione e partecipazione all´attività e ai servizi offerti di cui intende usufruire, ivi incluse le comunicazioni che si rendessero necessarie al fine di fornirle informazioni riguardanti le modalità di partecipazione. I dati saranno trattati per dare esecuzione a obblighi contrattuali o per adempiere a Sue specifiche richieste. I dati potranno essere archiviati al fine di mantenere i riferimenti e per garantire una adeguata efficienza in caso di eventuali contatti successivi o reclami. I dati personali conferiti potranno essere trattati per la gestione di eventuali contenziosi e per adempiere agli obblighi previsti da leggi, regolamenti o normative comunitarie, nonché da disposizioni delle autorità competenti.


3. Modalità del trattamento: il trattamento sarà svolto con strumenti elettronici e manuali da parte di personale e collaboratori appositamente incaricati in modo da garantire la loro sicurezza e riservatezza. Alcuni trattamenti potranno essere gestiti anche da soggetti terzi, con sede in Italia e/o all´estero, ai quali la nostra società affida talune attività, integralmente o in parte, funzionali alla fornitura dei servizi sopra citati. I soggetti terzi, designati quali responsabili esterni del trattamento, ricevono opportune istruzioni per garantire la riservatezza dei dati e la loro sicurezza. I soggetti terzi sopra citati sono inclusi principalmente nelle seguenti categorie: Società e studi di consulenza in materia di marketing, fornitori di servizi tecnologici, ecc... (l´elenco è disponibile presso i nostri uffici). E´ esclusa la cessione a terzi per finalità diverse ed i dati personali raccolti non saranno diffusi. Il trattamento avrà una durata non superiore a quella necessaria alle finalità per i quali i dati sono stati raccolti sempre in ottemperanza agli obblighi di natura civilistica, fiscale e tributaria vigenti.


4. Facoltatività del conferimento dei dati: il rilascio dei dati è facoltativo. Un eventuale mancato conferimento dei dati provocherà l´impossibilità di usufruire in tutto o in parte di quanto richiesto.

5. Titolare: Titolare del trattamento è la Ditta Tic Web Tv con sede in Piazza Mascagni n. 9 ad Ivrea (TO) CAP 10015


6. Diritti: lei ha diritto di accedere in ogni momento ai dati che la riguardano e di esercitare gli altri diritti previsti dall´art. 7 del Dlgs 196/2003 (in calce). Allo stesso modo può chiedere l´origine dei dati, la correzione, l´aggiornamento o l´integrazione dei dati inesatti o incompleti, ovvero la cancellazione o il blocco per quelli trattati in violazione di legge, o ancora opporsi al loro utilizzo per motivi legittimi da evidenziare nella richiesta. L´interessato può esercitare tali diritti, nonché richiedere ogni ulteriore informazione nel merito del trattamento svolto, scrivendo al Responsabile interno presso la nostra sede o a: redazione@ticweb.it


OPZIONE ISCRIZIONE NEWSLETTER

Oltre a quanto sopra esposto, previa Sua esplicita richiesta e manifestazione di libero e facoltativo consenso, la Ditta Tic Web Tv, fino alla revoca dello stesso, perseguirà il fine di inviarle informazioni commerciali a mezzo dell´indirizzo e-mail da Lei indicato. Lei potrà revocare il consenso fornito per tali finalità in qualsiasi momento contattando il titolare o il responsabile indicato. Il consenso per il trattamento e la finalità di cui al presente punto non è obbligatorio. A seguito di un eventuale diniego i Suoi dati saranno unicamente trattati per le sole finalità indicate nella scheda informativa.


Art. 7 d.lgs 196/03
Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti

1. L´interessato ha diritto di ottenere la conferma dell´esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L´interessato ha diritto di ottenere l´indicazione:
a) dell´origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell´art. 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L´interessato ha diritto di ottenere:
a) l´aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l´integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l´attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestatamene sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L´interessato ha diritto ad opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano ai fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh


cookie