23 Luglio 2024
News
percorso: Home > News > ATTUALITA´

Ivrea diventerà senza barriere?

26-06-2024 23:10 - ATTUALITA´
Ivrea diventerà senza barriere?

Ivrea (TO), di Rachele Cunsolo.

Martedì 25 giugno, presso il Polo Formativo delle Officina H ad Ivrea, l'amministrazione comunale ha organizzato un incontro per aggiornare la popolazione su nuovi progetti, tra cui l'eliminazione delle barriere architettoniche ed i lavori legati ai bastioni del castello.

Sul comunicato stampa era specificato: «La cittadinanza è invitata a partecipare», ma dopo il precedente e partecipato incontro del 19 marzo e solo un totem informativo davanti al Palazzo Municipale, l'aula era quasi vuota.

Durante l'incontro sono stati illustrati gli interventi di riqualificazione urbana che verranno eseguiti nelle aree di Ivrea, Bellavista, San Grato, San Bernardo e Torre Balfredo, creando dei percorsi per le persone con problemi motori e visivi, anche se alcune opere hanno destato qualche perplessità, tra cui la scelta di pavimentare con i già noti cubetti di porfido presenti in città, meglio noti come "Sanpietrini" le aree situate davanti agli ascensori dell'ospedale e sul piazzale antistante la scuola elementare «Massimo D'Azeglio».

Sempre quest'ultimo sarà interessato da un'ulteriore variazione, l'abbellimento delle aiuole presenti, ma a discapito di alcuni parcheggi che potrebbero causare un ulteriore disagio per automobilisti e attività, già privati recentemente in quella via da numerose aree di sosta. Nonostante sia stato fatto notare agli amministratori e ai tecnici che i "Sanpietrini" non sono molto amati dalla popolazione, soprattutto da chi ha difficoltà motorie, poiché si rivelano spesso scivolosi ed è elevato il rischio che le ruote della carrozzina si incastrino tra un cubetto e l'altro, inchiodando bruscamente e pericolosamente, ma anche che inciampi chi non ha difficoltà, a quanto pare queste osservazioni non verranno tenute in considerazione. Invece, sulla riduzione dei parcheggi, avrebbero ancora una volta ribadito la volontà di puntare ad una città più sostenibile, in cui le persone si dovrebbero abituare a spostarsi a piedi. Il problema, però, visto soprattutto dal punto di vista delle persone diversamente abili, anziani, o chiunque abbia problemi di deambulazione, e forse troppo spesso non tenuto in considerazione da chi non ha questi problemi, è che non possono avere il piacere di stare bene e fare lunghe passeggiate a piedi. Una buona notizia è che finalmente metteranno in sicurezza il pericolosissimo attraversamento pedonale situato tra via Dora Baltea e corso Nigra, ma non avevano notato che all'angolo della scuola Nigra il marciapiede è molto stretto, per cui una carrozzina piccola passa con estrema difficoltà, mentre una più grande non passerebbe affatto, costringendo dunque una persona disabile a cambiare percorso o scendere sulla strada. Viene dunque da chiedersi se sia stato effettivamente testato tutto il percorso accessibile. Ricordiamo che nel 2020 la precedente amministrazione Sertoli, nello specifico gli assessori Elisabetta Piccoli e Michele Cafarelli, avevano pianificato e progettato la risoluzione delle principali barriere architettoniche in giro per la città, avvalendosi anche proprio del parere di chi si trova ad affrontare quotidianamente questi ostacoli, studiando un percorso di collegamento tra tutti i "punti di interesse" della città per un totale complessivo di circa 77.000 euro. Purtroppo non sono state affrontate altre criticità, come il posizionamento delle strisce pedonali a Porta Aosta, in prossimità di scalini e di una curva ad angolo. Al contrario, dopo un'iniziale diniego, è stato risposto che fanno parte delle modifiche legate al cantiere della ferrovia, su Lungo Dora, anche se, vista la durata dei suddetti, stimata in circa 3 anni, stupisce il fatto che alcune modifiche possano creare addirittura situazioni di particolare disagio o potenziale pericolo. Anche alla fine di Corso Garibaldi il marciapiede si presenta molto stretto e, all'altezza del semaforo, la ruota di una possibile carrozzina di un disabile è costretta ad occupare un pezzo della carreggiata, in una situazione decisamente pericolosa, ma a questa affermazione è stato risposto che, essendo stato allestito il temporaneo doppio senso di marcia, non era possibile rendere il passaggio più largo. Purtroppo chi ha queste difficoltà ed era presente in sala non ha potuto suggerire una possibile soluzione. Infine, per quanto riguarda i bastioni del castello, è interessante il progetto del "belvedere" per ammirare il panorama dall'alto, con due entrate: una accessibile mediante le scale, l'altra accessibile in automobile per chi ha problemi di deambulazione. E' anche presente lo spazio per realizzare un ascensore, ma costa 80.000 euro. Anche questo progetto riguardante il castello cittadino, lo ricordiamo, fa parte di un progetto ideato e i cui fondi sono stati trovati dai precedenti assessori Elisabetta Piccoli e Michele Caffarelli, che avevano anche illustrato l'opera completa durante la campagna elettorale delle ultime amministrative cittadine del 2023 e ben spiegate in un video di cui vi lasciamo il link presente sulla pagina social di Progetto Ivrea: https://facebook.com/share/v/iTZY5Fin6B8PPZ5N/.

Seguirà in video dell'intera conferenza.









-
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Informativa generica ai sensi dell´art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali per raccolta dati tramite internet.

In ottemperanza ai principi di correttezza, legittimità e chiarezza, ai fini di dare effettiva tutela alla Sua riservatezza, ai sensi dell´art. 13, comma 1, del "Codice in materia di protezione dei dati personali", ed in relazione ai dati personali da Lei inviati, Le forniamo le seguenti informazioni.

1. Dati oggetto di trattamento: i dati personali oggetto di trattamento sono quelli indicati nel modulo da Lei compilato nella pagina web di registrazione. Si tratta di dati personali facoltativamente conferiti in occasione della interazione di cui si intende essere parte. I dati oggetto di trattamento sono generalmente di natura comune. Nell´eventualità in cui l´interessato dovesse facoltativamente segnalare dati di natura sensibile (mai richiesti) si segnala che i suddetti dati saranno trattati nel rispetto delle particolari cautele definite dal codice privacy (d.lgs 196/03).

2. Finalità del trattamento: il trattamento dei dati personali da Lei liberamente forniti persegue le finalità funzionali all´organizzazione, gestione e partecipazione all´attività e ai servizi offerti di cui intende usufruire, ivi incluse le comunicazioni che si rendessero necessarie al fine di fornirle informazioni riguardanti le modalità di partecipazione. I dati saranno trattati per dare esecuzione a obblighi contrattuali o per adempiere a Sue specifiche richieste. I dati potranno essere archiviati al fine di mantenere i riferimenti e per garantire una adeguata efficienza in caso di eventuali contatti successivi o reclami. I dati personali conferiti potranno essere trattati per la gestione di eventuali contenziosi e per adempiere agli obblighi previsti da leggi, regolamenti o normative comunitarie, nonché da disposizioni delle autorità competenti.


3. Modalità del trattamento: il trattamento sarà svolto con strumenti elettronici e manuali da parte di personale e collaboratori appositamente incaricati in modo da garantire la loro sicurezza e riservatezza. Alcuni trattamenti potranno essere gestiti anche da soggetti terzi, con sede in Italia e/o all´estero, ai quali la nostra società affida talune attività, integralmente o in parte, funzionali alla fornitura dei servizi sopra citati. I soggetti terzi, designati quali responsabili esterni del trattamento, ricevono opportune istruzioni per garantire la riservatezza dei dati e la loro sicurezza. I soggetti terzi sopra citati sono inclusi principalmente nelle seguenti categorie: Società e studi di consulenza in materia di marketing, fornitori di servizi tecnologici, ecc... (l´elenco è disponibile presso i nostri uffici). E´ esclusa la cessione a terzi per finalità diverse ed i dati personali raccolti non saranno diffusi. Il trattamento avrà una durata non superiore a quella necessaria alle finalità per i quali i dati sono stati raccolti sempre in ottemperanza agli obblighi di natura civilistica, fiscale e tributaria vigenti.


4. Facoltatività del conferimento dei dati: il rilascio dei dati è facoltativo. Un eventuale mancato conferimento dei dati provocherà l´impossibilità di usufruire in tutto o in parte di quanto richiesto.

5. Titolare: Titolare del trattamento è la Ditta Tic Web Tv con sede in Piazza Mascagni n. 9 ad Ivrea (TO) CAP 10015


6. Diritti: lei ha diritto di accedere in ogni momento ai dati che la riguardano e di esercitare gli altri diritti previsti dall´art. 7 del Dlgs 196/2003 (in calce). Allo stesso modo può chiedere l´origine dei dati, la correzione, l´aggiornamento o l´integrazione dei dati inesatti o incompleti, ovvero la cancellazione o il blocco per quelli trattati in violazione di legge, o ancora opporsi al loro utilizzo per motivi legittimi da evidenziare nella richiesta. L´interessato può esercitare tali diritti, nonché richiedere ogni ulteriore informazione nel merito del trattamento svolto, scrivendo al Responsabile interno presso la nostra sede o a: redazione@ticweb.it


OPZIONE ISCRIZIONE NEWSLETTER

Oltre a quanto sopra esposto, previa Sua esplicita richiesta e manifestazione di libero e facoltativo consenso, la Ditta Tic Web Tv, fino alla revoca dello stesso, perseguirà il fine di inviarle informazioni commerciali a mezzo dell´indirizzo e-mail da Lei indicato. Lei potrà revocare il consenso fornito per tali finalità in qualsiasi momento contattando il titolare o il responsabile indicato. Il consenso per il trattamento e la finalità di cui al presente punto non è obbligatorio. A seguito di un eventuale diniego i Suoi dati saranno unicamente trattati per le sole finalità indicate nella scheda informativa.


Art. 7 d.lgs 196/03
Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti

1. L´interessato ha diritto di ottenere la conferma dell´esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L´interessato ha diritto di ottenere l´indicazione:
a) dell´origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell´art. 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L´interessato ha diritto di ottenere:
a) l´aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l´integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l´attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestatamene sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L´interessato ha diritto ad opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano ai fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
Informativa privacy aggiornata il 12/07/2023 08:31
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh

cookie