21 Aprile 2024
News
percorso: Home > News > ATTUALITA´

Ivrea: incontro al peperoncino sui lavori della ferrovia

19-03-2024 22:00 - ATTUALITA´
Ivrea (TO), di Désirée Gabella. «Mi aspettavo un incontro per avere delucidazioni sui lavori di elettrificazione della ferrovia, ma si è trasformato in una riunione di condominio», è stato il commento di Rachele, una cittadina eporediese che ha partecipato come molti concittadini questa sera, martedì 19 marzo, all'incontro di aggiornamento sul cantiere di Piazza Perrone, organizzato dall'amministrazione comunale presso il Polo Formativo delle Officine H, ad Ivrea. A dare il via al dibattito sono stati il sindaco di Ivrea, Matteo Chiantore, e l'assessore all'Urbanistica e Lavori Pubblici, Francesco Comotto, che hanno illustrato, insieme ad un rappresentante della ditta esecutrice dei lavori (la Luigi Notari Spa) e ad un tecnico dell'ufficio comunale competente, le fasi operative del cantiere e le ipotesi di modifica della viabilità dello stesso. Sul comunicato stampa, pubblicato ed inviato qualche giorno fa, era specificato: «La cittadinanza è invitata a partecipare». In effetti la cittadinanza ha partecipato, vista l'affluenza in Aula Magna del Polo Formativo, però, forse, avrebbero dovuto aggiungere «e a non fare domande scomode», dal momento che i toni hanno iniziato ad accendersi quando qualche cittadino ha posto l'attenzione sulle possibili difficoltà che i lavori e le variazioni al traffico potrebbero comportare. Anche Rachele, che ha qualche difficoltà maggiore negli spostamenti, legata ad una disabilità motoria, ha avanzato domande, ed ha dovuto persino difendersi da affermazioni di altri partecipanti che quasi sminuivano le obiezioni che poneva legate alle sue problematiche. «Le domande scomode avrebbero dovuto aspettarsele, quindi rispondere adeguatamente, senza sentirsi subito aggrediti – ha sottolineato Rachele – anche perché se certe domande ti sorprendono vuol dire che non conosci Ivrea, ed io gliel'ho fatto notare. Ad esempio un doppio senso di marcia in via Garibaldi, con i sanpietrini, due macchine, o pullman, e magari un pedone, è un suicidio. Poi, una persona ha posto la domanda di come poter arrivare in corso Cavour e anziché spiegargli le cose con calma, hanno sollevato una polemica. Io ho capito cosa volesse chiedere, voleva sapere come arrivarci, come parcheggiare, voleva semplicemente una delucidazione e invece si è sollevato un polverone e non gli hanno dato una risposta». In effetti, l'assessore Comotto, dapprima gli ha risposto che non cambiava nulla, ma alla sua continua richiesta di delucidazioni, l'ha invitato inspiegabilmente ed immotivatamente ad abbassare i toni. «Se una persona ripete la stessa domanda è perché magari non ha capito, oppure si sono spiegati male – ha proseguito Rachele – Inoltre, notavo che alcune persone ponevano delle domande, ma sotto sotto volevano dire altro, e comunque esprimevano preoccupazioni legittime, che meritano rispetto, senza continue frecciatine, né sentirsi in una gabbia di leoni, senza che qualcuno le deridesse, perché è un argomento molto delicato, non siamo tutti esperti. Poi devono pensare che la maggior parte delle persone in città, ed anche quelle presenti alla serata, sono anziane, quindi magari ci va un po' più di pazienza, spiegando le cose con calma, anche più volte se necessario». Persino quando il nostro collega ha chiesto delucidazioni sulla tempistica di chiusura cantiere e come pensassero di aggirare i problemi legati al prossimo Carnevale 2025, le risposte sono sembrate approssimative e quasi sbeffeggianti, mentre la domanda era seria e tutt'altro che ironica. «Io con garbo ho spiegato la situazione attuale che impatterà molto anche per le persone con problemi di deambulazione e potrebbe aumentare la deviazione del traffico nella zona del Crist – ha concluso Rachele – Inoltre, quando ho fatto notare la problematica che si creerà in piazza Gioberti, mi hanno guardato come per dire “non ci avevo pensato”, giuro mi sono sentita come in un noto film comico...». In conclusione, l'incontro, che avrebbe potuto essere un importante momento di confronto e scambio tra cittadinanza ed amministrazione comunale, si è trasformato quasi in un semplice “elenco della spesa”, quando, dal momento che chi osava porre obiezioni veniva tacciato di essere disfattista, e volendo i presentatori arrivare al termine delle slide, alla fine molte persone non hanno più osato porre domande e commentavano timidamente solo con i propri vicini di banco. Fino ad arrivare all'ultima slide, sulla mobilità sostenibile, con l'auspicio dell'amministrazione che i cittadini si muovano sempre più in bici, a piedi o con i mezzi pubblici, affermando che hanno fatto delle rilevazioni che dimostrano che la maggior parte degli automobilisti percorrono con la macchina circa un chilometro. Che, detta così, sembrerebbe che gli Eporediesi siano semplicemente pigri e prendano l'auto solo per andare a comprare il pane, ma probabilmente dimenticando, o non tenendo conto, che: la popolazione eporediese ha un'età medio-alta e coloro che sono ancora attivi lavorativamente si devono spesso spostare in auto per lavoro; il territorio non è pianeggiante e le strade sono spesso dissestate o composte da sampietrini (che piaceranno tanto all'amministrazione, ma possono diventare pericolosi); le piste ciclabili sono inesistenti, o presenti solo a tratti; i mezzi pubblici e relative corse sono insufficienti. La mobilità sostenibile, infatti, è una cosa stupenda, se sei giovane e/o senza problemi di deambulazione, se vivi in un territorio pianeggiante che ti permetta di spostarti in bici su strade scorrevoli e sicure, che non siano simili ad un Gruviera dove rischi costantemente di cadere (ed alla sottoscritta è successo più volte), se non devi fare chilometri per andare a lavoro, oppure se vivi in una città tecnologicamente avanzata, con la metro che passa persino in mezzo ai palazzi, o anche semplicemente con mezzi pubblici adeguati che non ti facciano aspettare un'ora tra una corsa e l'altra (quando non la saltano), o stracolmi di persone negli orari di ingresso e uscita scolastica, e soprattutto che passino a tutte le ore, anche di sera, ma direi che, al momento, ad Ivrea, siamo ancora parecchio lontani da tutto ciò. Seguirà il video dell'intera conferenza.

-
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Informativa generica ai sensi dell´art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali per raccolta dati tramite internet.

In ottemperanza ai principi di correttezza, legittimità e chiarezza, ai fini di dare effettiva tutela alla Sua riservatezza, ai sensi dell´art. 13, comma 1, del "Codice in materia di protezione dei dati personali", ed in relazione ai dati personali da Lei inviati, Le forniamo le seguenti informazioni.

1. Dati oggetto di trattamento: i dati personali oggetto di trattamento sono quelli indicati nel modulo da Lei compilato nella pagina web di registrazione. Si tratta di dati personali facoltativamente conferiti in occasione della interazione di cui si intende essere parte. I dati oggetto di trattamento sono generalmente di natura comune. Nell´eventualità in cui l´interessato dovesse facoltativamente segnalare dati di natura sensibile (mai richiesti) si segnala che i suddetti dati saranno trattati nel rispetto delle particolari cautele definite dal codice privacy (d.lgs 196/03).

2. Finalità del trattamento: il trattamento dei dati personali da Lei liberamente forniti persegue le finalità funzionali all´organizzazione, gestione e partecipazione all´attività e ai servizi offerti di cui intende usufruire, ivi incluse le comunicazioni che si rendessero necessarie al fine di fornirle informazioni riguardanti le modalità di partecipazione. I dati saranno trattati per dare esecuzione a obblighi contrattuali o per adempiere a Sue specifiche richieste. I dati potranno essere archiviati al fine di mantenere i riferimenti e per garantire una adeguata efficienza in caso di eventuali contatti successivi o reclami. I dati personali conferiti potranno essere trattati per la gestione di eventuali contenziosi e per adempiere agli obblighi previsti da leggi, regolamenti o normative comunitarie, nonché da disposizioni delle autorità competenti.


3. Modalità del trattamento: il trattamento sarà svolto con strumenti elettronici e manuali da parte di personale e collaboratori appositamente incaricati in modo da garantire la loro sicurezza e riservatezza. Alcuni trattamenti potranno essere gestiti anche da soggetti terzi, con sede in Italia e/o all´estero, ai quali la nostra società affida talune attività, integralmente o in parte, funzionali alla fornitura dei servizi sopra citati. I soggetti terzi, designati quali responsabili esterni del trattamento, ricevono opportune istruzioni per garantire la riservatezza dei dati e la loro sicurezza. I soggetti terzi sopra citati sono inclusi principalmente nelle seguenti categorie: Società e studi di consulenza in materia di marketing, fornitori di servizi tecnologici, ecc... (l´elenco è disponibile presso i nostri uffici). E´ esclusa la cessione a terzi per finalità diverse ed i dati personali raccolti non saranno diffusi. Il trattamento avrà una durata non superiore a quella necessaria alle finalità per i quali i dati sono stati raccolti sempre in ottemperanza agli obblighi di natura civilistica, fiscale e tributaria vigenti.


4. Facoltatività del conferimento dei dati: il rilascio dei dati è facoltativo. Un eventuale mancato conferimento dei dati provocherà l´impossibilità di usufruire in tutto o in parte di quanto richiesto.

5. Titolare: Titolare del trattamento è la Ditta Tic Web Tv con sede in Piazza Mascagni n. 9 ad Ivrea (TO) CAP 10015


6. Diritti: lei ha diritto di accedere in ogni momento ai dati che la riguardano e di esercitare gli altri diritti previsti dall´art. 7 del Dlgs 196/2003 (in calce). Allo stesso modo può chiedere l´origine dei dati, la correzione, l´aggiornamento o l´integrazione dei dati inesatti o incompleti, ovvero la cancellazione o il blocco per quelli trattati in violazione di legge, o ancora opporsi al loro utilizzo per motivi legittimi da evidenziare nella richiesta. L´interessato può esercitare tali diritti, nonché richiedere ogni ulteriore informazione nel merito del trattamento svolto, scrivendo al Responsabile interno presso la nostra sede o a: redazione@ticweb.it


OPZIONE ISCRIZIONE NEWSLETTER

Oltre a quanto sopra esposto, previa Sua esplicita richiesta e manifestazione di libero e facoltativo consenso, la Ditta Tic Web Tv, fino alla revoca dello stesso, perseguirà il fine di inviarle informazioni commerciali a mezzo dell´indirizzo e-mail da Lei indicato. Lei potrà revocare il consenso fornito per tali finalità in qualsiasi momento contattando il titolare o il responsabile indicato. Il consenso per il trattamento e la finalità di cui al presente punto non è obbligatorio. A seguito di un eventuale diniego i Suoi dati saranno unicamente trattati per le sole finalità indicate nella scheda informativa.


Art. 7 d.lgs 196/03
Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti

1. L´interessato ha diritto di ottenere la conferma dell´esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L´interessato ha diritto di ottenere l´indicazione:
a) dell´origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell´art. 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L´interessato ha diritto di ottenere:
a) l´aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l´integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l´attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestatamene sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L´interessato ha diritto ad opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano ai fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
Informativa privacy aggiornata il 12/07/2023 08:31
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh

cookie