22 Giugno 2024
News
percorso: Home > News > POLITICA

Ivrea, Consiglio Comunale: "La Passerella" Il Ponte della Discordia

19-09-2023 02:14 - POLITICA
Ivrea, 18 settembre 2023, di Andrea Atzei. In un Consiglio Comunale nel quale la minoranza, priva dei consiglieri Elisabetta Piccoli e Antonio Cuomo, con il neo subentrato a Stefano Sertoli, Paolo Noascone ancora in rodaggio, ci ha pensato

Massimiliano De Stefano a rendere la seduta interessante e dibattuta ponendo quesiti d'attualità, troppo spesso trascurati in passato. Il consigliere di Azione - Italia Viva,

con la sua interpellanza, ha segnalato in modo chiaro le precarie condizioni del

ponte “La Passerella Natale Capellaro”,

ovvero, una struttura con tavelle incurvate che si staccherebbero al passaggio dei pedoni mettendone a rischio l'incolumità. «Sono addirittura a conoscenza di un infortunio accaduto solo qualche giorno fa, proprio ad una anziana signora – avrebbe affermato durante il suo intervento il consigliere – che attraversando il viadotto pedonale sarebbe inciampata sulla trave di legno rialzata cadendo rovinosamente a terra» De Stefano, con una domanda con annessa risposta implicita, avrebbe anche sottolineato le eventuali responsabilità civili e penali in caso di eventuali incidenti/infortuni, indicando come destinatario proprio il Comune di Ivrea. La replica all'interpellanza è toccata al

sindaco Matteo Chiantore ed all'assessore ai Lavori Pubblici Francesco Comotto

che, dopo aver confermato di essere a conoscenza del problema avrebbero sottolineato la vetustà dei materiali utilizzati per il viadotto pedonale, posizionati oltretutto sopra un fiume. Il primo cittadino di Ivrea, inoltre, avrebbe comunicato il posizionamento di cartelli specifici proprio a segnalazione dell'eventuale pericolosità della pavimentazione, aggiungendo che l'Ente sarebbe già in contatto con diversi costruttori Canavesani per trovare eventuali rimedi ai problemi strutturali emersi. Ed ecco la riflessione logica con una domanda che non ti aspetti: «E' possibile che il costruttore possa ancora essere responsabile – ha replicato De Stefano - del precoce degrado del materiale utilizzato per la pavimentazione?»«Non credo - hanno ribadito prima Comotto e successivamente Chiantore - essendo passati 10 anni dalla costruzione, con il materiale utilizzato ormai visibilmente consumato, anche per l'utilizzo. Comunque, il nostro vorrà essere un approccio di collaborazione con i costruttori e non di conflitto, poiché lo scopo sarà quello di risolvere un problema che è caro a tutti». In tempi non sospetti, il sottoscritto, presente alla conferenza stampa di presentazione del progetto “La Passerella” aveva segnalato (dopo aver consultato esperti in materia), all'allora sindaco Carlo Della Pepa, l'inadeguatezza del materiale preventivato (il legno) poiché posizionato su un corso d'acqua ma, la risposta era stata netta e perentoria: «Quello che verra utilizzato per la pavimentazione della struttura sarà legno marino - aveva affermato il sindaco di Ivrea, Carlo Della Pepa - indeformabile che durerà anni! Ma poi tu fai il giornalista, ne vuoi sapere più dei costruttori?». Arrivati alla prova del 9, dunque, il passare del tempo, nasce spontanea la domanda: potrebbe essere che l'amministrazione Della Pepa, inesperta in materia, sia stata consigliata male sui materiali da scegliere? Una struttura che dopo 10 anni sarà interamente da ripavimentare quando, al contrario, era stata definita all'inaugurazione nel 2013 facile e poco costosa da manutenere poiché costruita con materiali robusti e duraturi, addirittura equiparati a quelli utilizzati per la costruzione delle barche. Non dimenticando che, proprio per il succitato motivo, il calpestio era costato di più a causa, proprio, del pregio del legno utilizzato definito “indispensabile” per il posizionamento su un corso d'acqua. A considerazione dei dati illustrati, sarebbe meglio chiedere spiegazioni e garanzia di corretto svolgimento dell'opera, all'impresa costruttrice della Passerella, come proposto dal consigliere De Stefano, oppure concordare una collaborazione che potrebbe comunque portare ad un ulteriore esborso per le casse Comunali, come affermato da Chiantore e Comotto? Ai lettori le riflessioni del caso...

-
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Informativa generica ai sensi dell´art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali per raccolta dati tramite internet.

In ottemperanza ai principi di correttezza, legittimità e chiarezza, ai fini di dare effettiva tutela alla Sua riservatezza, ai sensi dell´art. 13, comma 1, del "Codice in materia di protezione dei dati personali", ed in relazione ai dati personali da Lei inviati, Le forniamo le seguenti informazioni.

1. Dati oggetto di trattamento: i dati personali oggetto di trattamento sono quelli indicati nel modulo da Lei compilato nella pagina web di registrazione. Si tratta di dati personali facoltativamente conferiti in occasione della interazione di cui si intende essere parte. I dati oggetto di trattamento sono generalmente di natura comune. Nell´eventualità in cui l´interessato dovesse facoltativamente segnalare dati di natura sensibile (mai richiesti) si segnala che i suddetti dati saranno trattati nel rispetto delle particolari cautele definite dal codice privacy (d.lgs 196/03).

2. Finalità del trattamento: il trattamento dei dati personali da Lei liberamente forniti persegue le finalità funzionali all´organizzazione, gestione e partecipazione all´attività e ai servizi offerti di cui intende usufruire, ivi incluse le comunicazioni che si rendessero necessarie al fine di fornirle informazioni riguardanti le modalità di partecipazione. I dati saranno trattati per dare esecuzione a obblighi contrattuali o per adempiere a Sue specifiche richieste. I dati potranno essere archiviati al fine di mantenere i riferimenti e per garantire una adeguata efficienza in caso di eventuali contatti successivi o reclami. I dati personali conferiti potranno essere trattati per la gestione di eventuali contenziosi e per adempiere agli obblighi previsti da leggi, regolamenti o normative comunitarie, nonché da disposizioni delle autorità competenti.


3. Modalità del trattamento: il trattamento sarà svolto con strumenti elettronici e manuali da parte di personale e collaboratori appositamente incaricati in modo da garantire la loro sicurezza e riservatezza. Alcuni trattamenti potranno essere gestiti anche da soggetti terzi, con sede in Italia e/o all´estero, ai quali la nostra società affida talune attività, integralmente o in parte, funzionali alla fornitura dei servizi sopra citati. I soggetti terzi, designati quali responsabili esterni del trattamento, ricevono opportune istruzioni per garantire la riservatezza dei dati e la loro sicurezza. I soggetti terzi sopra citati sono inclusi principalmente nelle seguenti categorie: Società e studi di consulenza in materia di marketing, fornitori di servizi tecnologici, ecc... (l´elenco è disponibile presso i nostri uffici). E´ esclusa la cessione a terzi per finalità diverse ed i dati personali raccolti non saranno diffusi. Il trattamento avrà una durata non superiore a quella necessaria alle finalità per i quali i dati sono stati raccolti sempre in ottemperanza agli obblighi di natura civilistica, fiscale e tributaria vigenti.


4. Facoltatività del conferimento dei dati: il rilascio dei dati è facoltativo. Un eventuale mancato conferimento dei dati provocherà l´impossibilità di usufruire in tutto o in parte di quanto richiesto.

5. Titolare: Titolare del trattamento è la Ditta Tic Web Tv con sede in Piazza Mascagni n. 9 ad Ivrea (TO) CAP 10015


6. Diritti: lei ha diritto di accedere in ogni momento ai dati che la riguardano e di esercitare gli altri diritti previsti dall´art. 7 del Dlgs 196/2003 (in calce). Allo stesso modo può chiedere l´origine dei dati, la correzione, l´aggiornamento o l´integrazione dei dati inesatti o incompleti, ovvero la cancellazione o il blocco per quelli trattati in violazione di legge, o ancora opporsi al loro utilizzo per motivi legittimi da evidenziare nella richiesta. L´interessato può esercitare tali diritti, nonché richiedere ogni ulteriore informazione nel merito del trattamento svolto, scrivendo al Responsabile interno presso la nostra sede o a: redazione@ticweb.it


OPZIONE ISCRIZIONE NEWSLETTER

Oltre a quanto sopra esposto, previa Sua esplicita richiesta e manifestazione di libero e facoltativo consenso, la Ditta Tic Web Tv, fino alla revoca dello stesso, perseguirà il fine di inviarle informazioni commerciali a mezzo dell´indirizzo e-mail da Lei indicato. Lei potrà revocare il consenso fornito per tali finalità in qualsiasi momento contattando il titolare o il responsabile indicato. Il consenso per il trattamento e la finalità di cui al presente punto non è obbligatorio. A seguito di un eventuale diniego i Suoi dati saranno unicamente trattati per le sole finalità indicate nella scheda informativa.


Art. 7 d.lgs 196/03
Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti

1. L´interessato ha diritto di ottenere la conferma dell´esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L´interessato ha diritto di ottenere l´indicazione:
a) dell´origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell´art. 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L´interessato ha diritto di ottenere:
a) l´aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l´integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l´attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestatamene sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L´interessato ha diritto ad opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano ai fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
Informativa privacy aggiornata il 12/07/2023 08:31
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh

cookie