11 Dicembre 2023

Dalla Paneuropa allo stato minimo.

25-01-2016 15:38 - COMUNICATI STAMPA - Riceviamo e Pubblichiamo
Ivrea, comunicato stampa da Movimento 5 Stelle, riceviamo e pubblichiamo.
Quando qualcuno mi chiede perché sono così avverso all´Unione Europea sono solito rispondere che non appartenendo ai ceti alti della società, non ho nulla da guadagnare in questo progetto Paneuropeo, semmai ho molto da perdere tra diritti fondamentali e servizi. I più restano perplessi, in fondo è più di mezzo secolo che l´Unione Europea viene presentata come un´indiscussa vittoria dell´umanità e si sottintende che chi la critica è un nazionalista reazionario. A lasciarmi ancor più perplesso è il fatto che l´Unione Europea è difesa e propagandata proprio da quelle forze che si definiscono di “sinistra”. Ovviamente il Partito Democratico non manca l´appello quando si tratta di affermare il loro totale sostegno al progetto. Ebbene, tutte queste persone, il più delle quali è convinta del contrario, sta supportando un progetto di stampo neoaristocratico, iperliberista e reazionario. Sebbene nel suo spirito iniziale il progetto Paneuropeo, ipotizzato per la prima volta da Coudenhove-Kalergi, avesse una spiccata linea socialdemocratica, la paura per il Comunismo (era appena finita la Seconda Guerra Mondiale), aiutò gli aristocratici e l´elite mondiale a plasmare il modello europeo nascente strappandone le fondamenta democratiche e sostituendole con una regia minima di tecnocrati. Le priorità divennero quindi la moneta unica e l´abbattimento delle barriere doganali per poter attuare da subito il modello liberista, posticipando la questione “democratica”. La stessa verrà sapientemente ridimensionata e accantonata negli anni accelerando invece la cessione di sovranità nazionale degli stati aderenti per far confluire i poteri decisionali a organi centrali, quali banche e istituti privati. Il parlamento europeo avrebbe contribuito a quella che viene definita democrazia-formale, sempre subalterna ai circoli tecnocrati elitari. Quanto detto sopra, pur essendo un riassunto e in quanto tale lacunoso di molte importati sfumature, è in buona sostanza lo stato dell´arte. Da ciò deriva la mia avversità nei confronti di questa Unione Europea. Badate bene, la mia non è un´avversione tout court a ogni sorta di Progetto Paneuropeo anzi, credo che l´Europa unita sotto il segno della democrazia reale sia la via maestra per realizzare un secolo di pace Mondiale. La mia personale visione Paneuropea coincide quasi del tutto con il Manifesto di Ventotene redatto da Altiero Spinelli e sapientemente boicottato dalle correnti più reazionarie dell´epoca. Il progetto Europeo viene ovviamente declinato sugli stati aderenti in modo da espropriarne passo dopo passo la sovranità nazionale. La ricetta per gli stati membri coincide con l´attuazione del cosiddetto stato minimo e anche in questo caso, paradossalmente, sono state le forze comunemente considerate di “sinistra” a dare maggior vigore al processo. Nel nostro paese, da diverse decadi si sta verificando la graduale ma inarrestabile transizione da stato-sociale a stato minimo. Renzi, ultima pedina di un gioco molto più grande, mette orgoglioso l´accento sulla flessibilità, corollata dalla solita riduzione del welfare in favore di privatizzazioni, lottizzazioni, svendite di partecipazioni statali e tutto ciò che nello stato minimo è ritenuto superfluo. Credo che fosse il 2013 quando mi ritrovai a cena con Nino Galloni, economista Italiano di fama internazionale. Il discorso che mi fece, seppur in modo molto sfuggente, mi conferma a distanza di anni che il progetto antidemocratico europeo procede a gran velocità ed è indipendente e trasversale ai partiti politici. Ecco però da qualche anno iniziano ad affermarsi movimenti internazionali, dei quali M5S è probabilmente il principale, che, seppur faticosamente, mettono in dubbio il monolite europeo. Traslare una democrazia reale in una formale non è una cosa così semplice da attuare, le varie costituzioni infatti sono pregne di “sicurezze” poste dai padri fondatori per rendere lungo e difficile il percorso che porta all´abdicazione della democrazia. Ecco perché il progetto internazionale utilizza delle “Entità”(*) per perseguire i propri scopi in tutti i casi in cui si verificano battute d´arresto a causa di singoli uomini o intere forze politiche che si mettono “di traverso”. Che vi piaccia o no questa è un´analisi veritiera, seppur parziale, di come stanno le cose. Per tutti voi che credete veramente nella democrazia non resta che chiedervi se i vostri riferimenti politici siano stati sinceri con voi, oppure abbiano usato il velo Maya (la grande illusione), per ingannarvi e concedergli così la legittimazione politica necessaria all´attuazione dell´occulto progetto. Il cambiamento e l´evoluzione sono possibili solo se la coscienza collettiva è sufficientemente edotta e consapevole. La stessa sapientemente tenuta a livello ilico per mezzo dei media e di una scuola sempre più orientata verso la “produzione” di sudditi piuttosto che cittadini.

“Ogni volta che un uomo combatte per un ideale... emette una minuscola onda di speranza e queste onde, intersecandosi da un milione di centri differenti di energia e di audacia, producono una corrente in grado di spazzare via i più poderosi muri di oppressione e resistenza. “ Robert Kennedy

(*) Entità rivelate a Paolo Borsellino

Pierre Blasotta

-
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Informativa generica ai sensi dell´art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali per raccolta dati tramite internet.

In ottemperanza ai principi di correttezza, legittimità e chiarezza, ai fini di dare effettiva tutela alla Sua riservatezza, ai sensi dell´art. 13, comma 1, del "Codice in materia di protezione dei dati personali", ed in relazione ai dati personali da Lei inviati, Le forniamo le seguenti informazioni.

1. Dati oggetto di trattamento: i dati personali oggetto di trattamento sono quelli indicati nel modulo da Lei compilato nella pagina web di registrazione. Si tratta di dati personali facoltativamente conferiti in occasione della interazione di cui si intende essere parte. I dati oggetto di trattamento sono generalmente di natura comune. Nell´eventualità in cui l´interessato dovesse facoltativamente segnalare dati di natura sensibile (mai richiesti) si segnala che i suddetti dati saranno trattati nel rispetto delle particolari cautele definite dal codice privacy (d.lgs 196/03).

2. Finalità del trattamento: il trattamento dei dati personali da Lei liberamente forniti persegue le finalità funzionali all´organizzazione, gestione e partecipazione all´attività e ai servizi offerti di cui intende usufruire, ivi incluse le comunicazioni che si rendessero necessarie al fine di fornirle informazioni riguardanti le modalità di partecipazione. I dati saranno trattati per dare esecuzione a obblighi contrattuali o per adempiere a Sue specifiche richieste. I dati potranno essere archiviati al fine di mantenere i riferimenti e per garantire una adeguata efficienza in caso di eventuali contatti successivi o reclami. I dati personali conferiti potranno essere trattati per la gestione di eventuali contenziosi e per adempiere agli obblighi previsti da leggi, regolamenti o normative comunitarie, nonché da disposizioni delle autorità competenti.


3. Modalità del trattamento: il trattamento sarà svolto con strumenti elettronici e manuali da parte di personale e collaboratori appositamente incaricati in modo da garantire la loro sicurezza e riservatezza. Alcuni trattamenti potranno essere gestiti anche da soggetti terzi, con sede in Italia e/o all´estero, ai quali la nostra società affida talune attività, integralmente o in parte, funzionali alla fornitura dei servizi sopra citati. I soggetti terzi, designati quali responsabili esterni del trattamento, ricevono opportune istruzioni per garantire la riservatezza dei dati e la loro sicurezza. I soggetti terzi sopra citati sono inclusi principalmente nelle seguenti categorie: Società e studi di consulenza in materia di marketing, fornitori di servizi tecnologici, ecc... (l´elenco è disponibile presso i nostri uffici). E´ esclusa la cessione a terzi per finalità diverse ed i dati personali raccolti non saranno diffusi. Il trattamento avrà una durata non superiore a quella necessaria alle finalità per i quali i dati sono stati raccolti sempre in ottemperanza agli obblighi di natura civilistica, fiscale e tributaria vigenti.


4. Facoltatività del conferimento dei dati: il rilascio dei dati è facoltativo. Un eventuale mancato conferimento dei dati provocherà l´impossibilità di usufruire in tutto o in parte di quanto richiesto.

5. Titolare: Titolare del trattamento è la Ditta Tic Web Tv con sede in Piazza Mascagni n. 9 ad Ivrea (TO) CAP 10015


6. Diritti: lei ha diritto di accedere in ogni momento ai dati che la riguardano e di esercitare gli altri diritti previsti dall´art. 7 del Dlgs 196/2003 (in calce). Allo stesso modo può chiedere l´origine dei dati, la correzione, l´aggiornamento o l´integrazione dei dati inesatti o incompleti, ovvero la cancellazione o il blocco per quelli trattati in violazione di legge, o ancora opporsi al loro utilizzo per motivi legittimi da evidenziare nella richiesta. L´interessato può esercitare tali diritti, nonché richiedere ogni ulteriore informazione nel merito del trattamento svolto, scrivendo al Responsabile interno presso la nostra sede o a: redazione@ticweb.it


OPZIONE ISCRIZIONE NEWSLETTER

Oltre a quanto sopra esposto, previa Sua esplicita richiesta e manifestazione di libero e facoltativo consenso, la Ditta Tic Web Tv, fino alla revoca dello stesso, perseguirà il fine di inviarle informazioni commerciali a mezzo dell´indirizzo e-mail da Lei indicato. Lei potrà revocare il consenso fornito per tali finalità in qualsiasi momento contattando il titolare o il responsabile indicato. Il consenso per il trattamento e la finalità di cui al presente punto non è obbligatorio. A seguito di un eventuale diniego i Suoi dati saranno unicamente trattati per le sole finalità indicate nella scheda informativa.


Art. 7 d.lgs 196/03
Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti

1. L´interessato ha diritto di ottenere la conferma dell´esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L´interessato ha diritto di ottenere l´indicazione:
a) dell´origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell´art. 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L´interessato ha diritto di ottenere:
a) l´aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l´integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l´attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestatamene sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L´interessato ha diritto ad opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano ai fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
Informativa privacy aggiornata il 12/07/2023 08:31
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh


cookie