02 Marzo 2024
News
percorso: Home > News > EVENTI

Il lato umano del Mais Rosso di Banchette

27-10-2014 02:28 - EVENTI
Banchette (TO), di Désirée Gabella. In provincia di Torino, a due passi dalla più nota Ivrea, esiste un paese ancora profondamente irradicato nelle sue tradizioni contadine: Banchette. E´ proprio qui che un gruppo di amici ha deciso di affrontare una sfida, partita come un sogno, che ha poi preso forma in un progetto e, infine, è diventata realtà. L´idea iniziale è partita proprio dalle origini legate alla terra canavesana, e più precisamente da un seme. Il gruppo ha infatti scoperto dell´esistenza di un antico seme, un chicco di mais piemontese per l´esattezza, più piccolo rispetto a quelli del comune mais, dalla colorazione arancio intenso, quasi rosso, che, proprio per questa caratteristica, ha acquisito la denominazione di mais rosso. Da alcune ricerche effettuate su questa antica varietà di mais, essi hanno scoperto una serie di caratteristiche che differenziavano questa particolarità di mais rispetto a quello comune, non solo per colore e forma, ma anche per una serie di proprietà organolettiche superiori. Le ricerche si sono poi sviluppate in un progetto, che ha preso forma grazie anche al supporto dell´amministrazione comunale, capitanata allora dal sindaco Maurizio Cieol, che ha aiutato il gruppo di sognatori non solo moralmente, ma anche materialmente. L´amministrazione di Cieol, infatti, ha concesso loro dei terreni demaniali ad un affitto agevolato, a patto che essi tenessero i terreni curati, e si occupassero anche della manutenzione e della pulizia dei boschi circostanti i campi in questione. Così ha preso il via il progetto, gli amici pian piano si sono costituiti in un´associazione denominata "Bio-culture Banchette", che è riuscita nell´intento di reinnestare l´antico seme e, coltivando un piccolo appezzamento di terreno, ha iniziato a produrre un tipo di farina da polenta decisamente speciale e dalle proprietà organolettiche essenziali. Il prodotto è diventato di nicchia, assumendo un´importanza tale da essere celebrato da ben dieci anni in una festa, che si svolge solitamente l´ultimo fine settimana di ottobre, e coinvolge l´intero paese di Banchette in un evento con mercatini, specialità enogastronomiche, mostre e, naturalmente, l´immancabile vendita e degustazione del prodotto protagonista: la polenta a base di Mais Rosso. Il Mais Rosso di Banchette, inoltre, è stato riconosciuto come prodotto bio, essendo annoverato a pieno titolo tra gli antichi mais piemontesi, ed entrando a far parte del "Paniere dei prodotti tipici della Provincia di Torino". Da un paio d´anni, inoltre, si è guadagnato un posto all´interno Salone del Gusto di Torino, con il benestare di Confagricoltura e Slow Food. E´così che si è giunti alla decima edizione della festa, con l´ennesima importante partecipazione della popolazione e con una squadra di persone, amici, volontari ed associati, che lavorano tutto l´anno intorno a questo prodotto, per assicurare qualità del mais e buona riuscita dell´evento. Anche quest´anno centinaia di espositori hanno popolato le vie del borgo antico di Banchette e la popolazione è accorsa numerosa. Un clima mite, inoltre, senza vento e pioggia che in passato hanno parzialmente rovinato la festa, ha fatto si´ che la manifestazione proseguisse per tutta la giornata nel migliore dei modi. Il coinvolgimento di realtà importanti del territorio, inoltre, come gruppi ed altre associazioni, tra appassionati di modellismo, di auto, moto, bici storiche, scultori, artisti, piccoli artigiani, hobbisti, collezionisti, nonché un´attenzione particolare rivolta ai bambini tramite la "Fattoria didattica" e prove di equitazione, hanno costituito la cornice perfetta di un evento ormai tanto atteso quanto apprezzato, che ci si augura possa proseguire nel corso degli anni. Anche se l´amministrazione comunale è infatti attualmente cambiata, l´ex sindaco Maurizio Cieol ha continuato a supportare in prima persona gli amici del Mais Rosso e, probabilmente, con i suoi ottimi consigli da amministratore di lungo corso, potrà ancora aiutare la squadra "Bio culture Banchette" e, magari, infondere anche nell´attuale amministrazione, della quale fa ancora parte in veste di consigliere d´opposizione, un po´ di quei valori e sani principi che hanno portato Banchette a caratterizzarsi per un prodotto che sta prendendo piede in tutta Italia e non solo. Il Mais Rosso, dunque, non è solo una realtà culinaria, né solo un antico seme di un´altrettanta antica qualità di mais, ma è un chicco che ha unito persone, un territorio, e che ha insegnato come anche per fare coltura ci vuole cultura. Una cultura insita nelle origini delle tradizioni contadine di un popolo, di un gruppo di persone, di amici, che avevano un sogno e che, con unione, dedizione, caparbietà e duro lavoro, hanno trasformato in quella che oggi si presenta come una concreta e solida realtà, fatta di storia, storie, amicizia, amore ed umanità di un popolo canavesano.

-
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Informativa generica ai sensi dell´art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali per raccolta dati tramite internet.

In ottemperanza ai principi di correttezza, legittimità e chiarezza, ai fini di dare effettiva tutela alla Sua riservatezza, ai sensi dell´art. 13, comma 1, del "Codice in materia di protezione dei dati personali", ed in relazione ai dati personali da Lei inviati, Le forniamo le seguenti informazioni.

1. Dati oggetto di trattamento: i dati personali oggetto di trattamento sono quelli indicati nel modulo da Lei compilato nella pagina web di registrazione. Si tratta di dati personali facoltativamente conferiti in occasione della interazione di cui si intende essere parte. I dati oggetto di trattamento sono generalmente di natura comune. Nell´eventualità in cui l´interessato dovesse facoltativamente segnalare dati di natura sensibile (mai richiesti) si segnala che i suddetti dati saranno trattati nel rispetto delle particolari cautele definite dal codice privacy (d.lgs 196/03).

2. Finalità del trattamento: il trattamento dei dati personali da Lei liberamente forniti persegue le finalità funzionali all´organizzazione, gestione e partecipazione all´attività e ai servizi offerti di cui intende usufruire, ivi incluse le comunicazioni che si rendessero necessarie al fine di fornirle informazioni riguardanti le modalità di partecipazione. I dati saranno trattati per dare esecuzione a obblighi contrattuali o per adempiere a Sue specifiche richieste. I dati potranno essere archiviati al fine di mantenere i riferimenti e per garantire una adeguata efficienza in caso di eventuali contatti successivi o reclami. I dati personali conferiti potranno essere trattati per la gestione di eventuali contenziosi e per adempiere agli obblighi previsti da leggi, regolamenti o normative comunitarie, nonché da disposizioni delle autorità competenti.


3. Modalità del trattamento: il trattamento sarà svolto con strumenti elettronici e manuali da parte di personale e collaboratori appositamente incaricati in modo da garantire la loro sicurezza e riservatezza. Alcuni trattamenti potranno essere gestiti anche da soggetti terzi, con sede in Italia e/o all´estero, ai quali la nostra società affida talune attività, integralmente o in parte, funzionali alla fornitura dei servizi sopra citati. I soggetti terzi, designati quali responsabili esterni del trattamento, ricevono opportune istruzioni per garantire la riservatezza dei dati e la loro sicurezza. I soggetti terzi sopra citati sono inclusi principalmente nelle seguenti categorie: Società e studi di consulenza in materia di marketing, fornitori di servizi tecnologici, ecc... (l´elenco è disponibile presso i nostri uffici). E´ esclusa la cessione a terzi per finalità diverse ed i dati personali raccolti non saranno diffusi. Il trattamento avrà una durata non superiore a quella necessaria alle finalità per i quali i dati sono stati raccolti sempre in ottemperanza agli obblighi di natura civilistica, fiscale e tributaria vigenti.


4. Facoltatività del conferimento dei dati: il rilascio dei dati è facoltativo. Un eventuale mancato conferimento dei dati provocherà l´impossibilità di usufruire in tutto o in parte di quanto richiesto.

5. Titolare: Titolare del trattamento è la Ditta Tic Web Tv con sede in Piazza Mascagni n. 9 ad Ivrea (TO) CAP 10015


6. Diritti: lei ha diritto di accedere in ogni momento ai dati che la riguardano e di esercitare gli altri diritti previsti dall´art. 7 del Dlgs 196/2003 (in calce). Allo stesso modo può chiedere l´origine dei dati, la correzione, l´aggiornamento o l´integrazione dei dati inesatti o incompleti, ovvero la cancellazione o il blocco per quelli trattati in violazione di legge, o ancora opporsi al loro utilizzo per motivi legittimi da evidenziare nella richiesta. L´interessato può esercitare tali diritti, nonché richiedere ogni ulteriore informazione nel merito del trattamento svolto, scrivendo al Responsabile interno presso la nostra sede o a: redazione@ticweb.it


OPZIONE ISCRIZIONE NEWSLETTER

Oltre a quanto sopra esposto, previa Sua esplicita richiesta e manifestazione di libero e facoltativo consenso, la Ditta Tic Web Tv, fino alla revoca dello stesso, perseguirà il fine di inviarle informazioni commerciali a mezzo dell´indirizzo e-mail da Lei indicato. Lei potrà revocare il consenso fornito per tali finalità in qualsiasi momento contattando il titolare o il responsabile indicato. Il consenso per il trattamento e la finalità di cui al presente punto non è obbligatorio. A seguito di un eventuale diniego i Suoi dati saranno unicamente trattati per le sole finalità indicate nella scheda informativa.


Art. 7 d.lgs 196/03
Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti

1. L´interessato ha diritto di ottenere la conferma dell´esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L´interessato ha diritto di ottenere l´indicazione:
a) dell´origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell´art. 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L´interessato ha diritto di ottenere:
a) l´aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l´integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l´attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestatamene sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L´interessato ha diritto ad opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano ai fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
Informativa privacy aggiornata il 12/07/2023 08:31
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh

cookie