24 Maggio 2024
News
percorso: Home > News > CRONACA

Il sito internet del Distretto dell´Eporediese diventa erotico

06-05-2015 05:44 - CRONACA
Ivrea (TO), di Redazione. Se è vero che "tutto si crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma", e´ anche vero che in alcuni casi le trasformazioni sono eccessivamente drastiche e, talvolta, addirittura scomode. E´ il caso del Distretto dell´Eporediese, che ha visto trasformare i contenuti del suo sito internet www.distrettoeporediese.it, in comunicazioni di carattere pornografico. Come sia potuto succedere? Molto semplice, ma evidentemente non per chi avrebbe dovuto monitorare costantemente il sito internet in questione. Fatto sta che, essendo scaduto il dominio nell´Agosto del 2011, e non essendo stato rinnovato, dopo pochi anni e´ stato riacquistato da un altro utente che ha realizzato un nuovo sito, sotto lo stesso url, con contenuti inequivocabilmente di matrice erotica. Ed è così che il dominio e´ passato dalla proprietà del sindaco di Ivrea in carico, Carlo Della Pepa, precedente titolare del sito, ad un privato cittadino, peraltro non eporediese. Cosa abbia spinto una persona a realizzare un sito con contenuti simili utilizzando un dominio che non ha nulla a che vedere con essi è´ ancora ignoto. La domanda maggiore, tuttavia, e´ come sia stato possibile che nessuno del Distretto o chi avrebbe dovuto occuparsi del sito se ne sia accorto. Altro fattore di polemica sta nel costo del sito precedente, a quanto pare tutt´altro che economico, con l´aggravante che pare essere prevista una cifra analoga per realizzarne uno nuovo. Insomma beffa nella beffa, soprattutto per chi nel progetto del Distretto e sul fatto che potesse portare a qualcosa di buono ci aveva creduto davvero. Ma quella del Distretto sembrerebbe essere una favola, che parte da molto lontano, da qualche anno fa, giusto per dare un´idea da quando Alberto Avetta era ancora assessore al Commercio del Comune di Ivrea, e nel mentre aveva passato il testimone ad Elisabetta Ballurio per candidarsi alle Provinciali, e quando Luigi Sergio Ricca, attuale sindaco di Bollengo (TO), era assessore Regionale. Questa "favola" merita di essere raccontata. C´era una volta una ridente località in Piemonte, più esattamente nel Canavese, piena di iniziative, e che, raggruppando ben 12 comuni del territorio, tra cui Ivrea capofila, ambiva a diventare un luogo di attrazione turistica e rilancio dell´economia, al punto da essere spesso paragonato ad grande Centro Commerciale naturale. Questi 12 comuni erano stati raggruppati in un´unica grande entità denominata "Distretto dell´Eporediese", fortemente voluta e promossa dall´assessorato al Commercio di Ivrea, dai sindaci dei 12 comuni, e patrocinata dalla Regione Piemonte. Come tutte le favole che si rispettino l´avvio della storia era tutto "rose e fiori", una cifra di tutto rispetto, che pare ruotasse intorno ai 500 mila euro, per promuovere e rilanciare il territorio, comuni che avrebbero dovuto attirare turismo e rilanciare l´economia delle attività locali al pari di altri importanti centri, sul modello ad esempio di Serravalle, negozi che avrebbero potuto rinnovare insegne e vetrine con una semplice richiesta, centri abbelliti, sponsorizzazioni sui principali media locali e chi più ne ha più ne metta. E sempre come nelle migliori favole che si rispettino, ad un certo punto, tutta questa situazione idilliaca e´ andata scemando. Quanto effettivamente il territorio abbia "goduto" dei benefit del Distretto è una questione che meriterebbe un´accurata indagine sul territorio, ciò che invece risulterebbe abbastanza evidente, sia per i visitatori, che per chi vive nell´area del Distretto e´ il fatto che non pare ci siano stati evidenti "cambiamenti d´abito" sul territorio. Anche quanto evidentemente speso in cartellonistica pubblicitaria, parrebbe essersi ridotto a pannelli poi destinati ad essere dimenticati, fino a poco tempo fa, ormai usurati da tempo ed incuria nel retro del capannone "Adriano Olivetti", meglio noto come "meeting point". Pare invece non pervenuto, a detta degli stessi commercianti, alcun aiuto economico per rifacimento o abbellimento di insegne o vetrine dei negozi, e chi ha deciso di rinnovarsi pare l´abbia fatto a proprie spese. In tutto questo divenire di eventi, dunque, il problema verificatosi con il sito internet sembrerebbe l´epilogo di una serie di "falle" del Distretto Eporediese, che, partito come un progetto assolutamente lodevole e ricco di buoni propositi, a distanza di pochi anni forse meriterebbe qualche rivisitazione non solamente dal punto di vista della comunicazione informatizzata. Comunque, di questa "favola" canavesana si attende ancora una fine, che come nelle più belle storie ci si augurerebbe essere lieta, anche se, al momento, l´unica cosa certa e´ che il sito internet attirerà probabilmente un´ampia fetta di pubblico, ma forse non proprio con le stesse intenzioni che il Distretto si era prefissato. Qualcuno su questa strana liason ha già visto un ipotetico segno ironizzando con facili conclusioni che non specificheremo oltre. Altri ancora sosterrebbero il classico "purché se ne parli". Al momento non resta dunque che attendere ulteriori sviluppi.

-
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Informativa generica ai sensi dell´art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali per raccolta dati tramite internet.

In ottemperanza ai principi di correttezza, legittimità e chiarezza, ai fini di dare effettiva tutela alla Sua riservatezza, ai sensi dell´art. 13, comma 1, del "Codice in materia di protezione dei dati personali", ed in relazione ai dati personali da Lei inviati, Le forniamo le seguenti informazioni.

1. Dati oggetto di trattamento: i dati personali oggetto di trattamento sono quelli indicati nel modulo da Lei compilato nella pagina web di registrazione. Si tratta di dati personali facoltativamente conferiti in occasione della interazione di cui si intende essere parte. I dati oggetto di trattamento sono generalmente di natura comune. Nell´eventualità in cui l´interessato dovesse facoltativamente segnalare dati di natura sensibile (mai richiesti) si segnala che i suddetti dati saranno trattati nel rispetto delle particolari cautele definite dal codice privacy (d.lgs 196/03).

2. Finalità del trattamento: il trattamento dei dati personali da Lei liberamente forniti persegue le finalità funzionali all´organizzazione, gestione e partecipazione all´attività e ai servizi offerti di cui intende usufruire, ivi incluse le comunicazioni che si rendessero necessarie al fine di fornirle informazioni riguardanti le modalità di partecipazione. I dati saranno trattati per dare esecuzione a obblighi contrattuali o per adempiere a Sue specifiche richieste. I dati potranno essere archiviati al fine di mantenere i riferimenti e per garantire una adeguata efficienza in caso di eventuali contatti successivi o reclami. I dati personali conferiti potranno essere trattati per la gestione di eventuali contenziosi e per adempiere agli obblighi previsti da leggi, regolamenti o normative comunitarie, nonché da disposizioni delle autorità competenti.


3. Modalità del trattamento: il trattamento sarà svolto con strumenti elettronici e manuali da parte di personale e collaboratori appositamente incaricati in modo da garantire la loro sicurezza e riservatezza. Alcuni trattamenti potranno essere gestiti anche da soggetti terzi, con sede in Italia e/o all´estero, ai quali la nostra società affida talune attività, integralmente o in parte, funzionali alla fornitura dei servizi sopra citati. I soggetti terzi, designati quali responsabili esterni del trattamento, ricevono opportune istruzioni per garantire la riservatezza dei dati e la loro sicurezza. I soggetti terzi sopra citati sono inclusi principalmente nelle seguenti categorie: Società e studi di consulenza in materia di marketing, fornitori di servizi tecnologici, ecc... (l´elenco è disponibile presso i nostri uffici). E´ esclusa la cessione a terzi per finalità diverse ed i dati personali raccolti non saranno diffusi. Il trattamento avrà una durata non superiore a quella necessaria alle finalità per i quali i dati sono stati raccolti sempre in ottemperanza agli obblighi di natura civilistica, fiscale e tributaria vigenti.


4. Facoltatività del conferimento dei dati: il rilascio dei dati è facoltativo. Un eventuale mancato conferimento dei dati provocherà l´impossibilità di usufruire in tutto o in parte di quanto richiesto.

5. Titolare: Titolare del trattamento è la Ditta Tic Web Tv con sede in Piazza Mascagni n. 9 ad Ivrea (TO) CAP 10015


6. Diritti: lei ha diritto di accedere in ogni momento ai dati che la riguardano e di esercitare gli altri diritti previsti dall´art. 7 del Dlgs 196/2003 (in calce). Allo stesso modo può chiedere l´origine dei dati, la correzione, l´aggiornamento o l´integrazione dei dati inesatti o incompleti, ovvero la cancellazione o il blocco per quelli trattati in violazione di legge, o ancora opporsi al loro utilizzo per motivi legittimi da evidenziare nella richiesta. L´interessato può esercitare tali diritti, nonché richiedere ogni ulteriore informazione nel merito del trattamento svolto, scrivendo al Responsabile interno presso la nostra sede o a: redazione@ticweb.it


OPZIONE ISCRIZIONE NEWSLETTER

Oltre a quanto sopra esposto, previa Sua esplicita richiesta e manifestazione di libero e facoltativo consenso, la Ditta Tic Web Tv, fino alla revoca dello stesso, perseguirà il fine di inviarle informazioni commerciali a mezzo dell´indirizzo e-mail da Lei indicato. Lei potrà revocare il consenso fornito per tali finalità in qualsiasi momento contattando il titolare o il responsabile indicato. Il consenso per il trattamento e la finalità di cui al presente punto non è obbligatorio. A seguito di un eventuale diniego i Suoi dati saranno unicamente trattati per le sole finalità indicate nella scheda informativa.


Art. 7 d.lgs 196/03
Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti

1. L´interessato ha diritto di ottenere la conferma dell´esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L´interessato ha diritto di ottenere l´indicazione:
a) dell´origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell´art. 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L´interessato ha diritto di ottenere:
a) l´aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l´integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l´attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestatamene sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L´interessato ha diritto ad opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano ai fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
Informativa privacy aggiornata il 12/07/2023 08:31
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh

cookie