22 Maggio 2024
News
percorso: Home > News > CRONACA

Ucciso al lago Sirio il cigno Baldassarre

13-05-2015 23:47 - CRONACA
Ivrea (TO), di Redazione. Baldassarre, il cigno che da mesi dominava il Lago Sirio tra Ivrea e Chiaverano, da questa sera non c´è più. Stando alle prime indiscrezioni, sarebbe stato ucciso da un bagnante nel tardo pomeriggio di oggi mercoledì 13 maggio 2015. Ignoto al momento il movente, forse un qualche gesto di difesa del cigno che avrebbe spaventato il bagnante, il quale lo avrebbe a sua volta aggredito, probabilmente fuggendo successivamente, e lasciandolo privo di vita. La notizia è scattata intorno alle 19, ed il passaparola sui vari social network è stato quasi immediato. Il cigno del lago era ormai diventato un vero e proprio simbolo per il Sirio, tanto da essere stato addirittura battezzato col nome proprio di Baldassarre. Ormai era una vera propria attrazione per chi aveva piacere di vederlo "danzare" soavemente sulle quiete acque lacustri, o lo osservava divertito farsi il bagno quando in maniera buffa sembrava "tuffarsi" tra le acque, o chi cercava di farlo avvicinare alla riva offrendogli un pezzo di pane. Quel che è certo è che la sua presenza contributiva ad attribuire al lago una magica atmosfera degna delle fiabe, e dava il senso dell´armonia meravigliosa di cui sia capace la natura. E in fondo quella era casa sua, il suo habitat, molto più suo di qualsiasi altro essere umano. Eppure, nonostante ciò, qualcosa, in questo perfetto equilibrio, non ha funzionato. Infatti, oggi Baldassarre, tra le varie persone che andavano a fargli visita, deve aver incontrato qualcuno che gli avrebbe deliberatamente fatto del male. Qualcuno che, invadendo il suo habitat, non si capisce bene per quale motivo l´avrebbe ammazzato. Il racconto di alcuni presenti sul luogo non è chiaro. C´è chi parlerebbe di un bagnante a cui il cigno si sarebbe avvicinato e questo, forse per paura, l´avrebbe fatto fuori, lasciandolo infine privo di vita nel lago stesso. Una tragica fine accentuata dal fatto che nessuno avrebbe potuto recuperare i resti della povera bestiola, non essendo più in turno la polizia municipale di Cascinette, alla quale pare che alcuni testimoni si sarebbero rivolti, mentre i vigili del fuoco pare che intervengano solo le caso di animali vivi in pericolo. Fatto sta che, il presunto assassino, si sarebbe poi allontanato dal lago non curandosi più minimamente del povero cigno, lasciandolo agonizzante e destinato a perire da lì a poco. Alcune delle persone presenti, che non hanno voluto rivelare la propria identità, avrebbero raccontato quanto accaduto increduli e sotto choc. Immediato è stato il passaparola mediatico e social. Il fatto è che da mesi Baldassarre era diventato un po´ la mascotte del Lago Sirio, quasi una leggenda, e di certo non sembrava essere pericoloso. Di fatto, come molti animali, anche i cigni sono territoriali e tendono a difendere il proprio habitat, magari attuando atteggiamenti di difesa, ma di certo un cigno, per quanto possa voler difendere territorio e se stesso, potrebbe al massimo dare qualche beccata, ma di certo non potrebbe attentare alla vita di una persona, sorte che invece è toccata a lui, che, tra l´altro, si trovava a casa sua. Come se qualcuno entrasse a casa nostra, noi cercassimo di difenderla, e venissimo ammazzati per questo. A già, ma in Italia effettivamente un po´ funziona così, anzi, si corre anche il rischio che, nel tentativo di difendere la nostra proprietà, si venga accusati di eccesso di difesa. Forse, in fondo, Baldassarre, anche con la sua morte, e´ rimasto un simbolo, il simbolo di una società tra prepotenza, violenza e menefreghismo. Ed ora è caccia all´uomo. Intanto anche il Sindaco di Chiaverano, Maurizio Fiorentini, si è detto indignato per l´accaduto e si è impegnato in prima persona sulla vicenda. Riportiamo la sua dichiarazione ed il suo appello integralmente. "Ritengo quanto successo un fatto ignobile - ha dichiarato Fiorentini -. Tutto va ancora provato, da quanto ci è stato riferito il cigno non stava aggredendo nessuno, ma una persona si è deliberatamente avvicinata, lo ha preso per il collo e ha trattenuto la sua testa sott´acqua fino a che è annegato. E´ stato quindi un atto deliberato fatto da una persona che spero venga identificata al più presto. Non appena avrò un qualsaisi elemento provvederò personalmente a denunciarlo. Sappiamo che a volte il cigno poteva essere aggressivo ma è un animale selvatico e viveva con pieno diritto nel suo habitat naturale. Averlo soppresso in modo così brutale e crudele è un atto inqualificabile e non giustificabile in alcun modo. Sono davvero sconcertato e deluso dal vedere a quale bassezza ci si possa spingere e mi auguro che questa persona venga punita per quanto ha fatto. Chiedo quindi la collaborazione di chiunque abbia visto il fatto telefonando al Comune di Chiaverano al n. 0125 54805". Unendoci all´appello di Fiorentini e di coloro che si erano affezionati a Baldassarre, invitiamo chi avesse visto qualcosa, di riferirlo alle autorità competenti, per far si´ che la giustizia trionfi.

-
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Informativa generica ai sensi dell´art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali per raccolta dati tramite internet.

In ottemperanza ai principi di correttezza, legittimità e chiarezza, ai fini di dare effettiva tutela alla Sua riservatezza, ai sensi dell´art. 13, comma 1, del "Codice in materia di protezione dei dati personali", ed in relazione ai dati personali da Lei inviati, Le forniamo le seguenti informazioni.

1. Dati oggetto di trattamento: i dati personali oggetto di trattamento sono quelli indicati nel modulo da Lei compilato nella pagina web di registrazione. Si tratta di dati personali facoltativamente conferiti in occasione della interazione di cui si intende essere parte. I dati oggetto di trattamento sono generalmente di natura comune. Nell´eventualità in cui l´interessato dovesse facoltativamente segnalare dati di natura sensibile (mai richiesti) si segnala che i suddetti dati saranno trattati nel rispetto delle particolari cautele definite dal codice privacy (d.lgs 196/03).

2. Finalità del trattamento: il trattamento dei dati personali da Lei liberamente forniti persegue le finalità funzionali all´organizzazione, gestione e partecipazione all´attività e ai servizi offerti di cui intende usufruire, ivi incluse le comunicazioni che si rendessero necessarie al fine di fornirle informazioni riguardanti le modalità di partecipazione. I dati saranno trattati per dare esecuzione a obblighi contrattuali o per adempiere a Sue specifiche richieste. I dati potranno essere archiviati al fine di mantenere i riferimenti e per garantire una adeguata efficienza in caso di eventuali contatti successivi o reclami. I dati personali conferiti potranno essere trattati per la gestione di eventuali contenziosi e per adempiere agli obblighi previsti da leggi, regolamenti o normative comunitarie, nonché da disposizioni delle autorità competenti.


3. Modalità del trattamento: il trattamento sarà svolto con strumenti elettronici e manuali da parte di personale e collaboratori appositamente incaricati in modo da garantire la loro sicurezza e riservatezza. Alcuni trattamenti potranno essere gestiti anche da soggetti terzi, con sede in Italia e/o all´estero, ai quali la nostra società affida talune attività, integralmente o in parte, funzionali alla fornitura dei servizi sopra citati. I soggetti terzi, designati quali responsabili esterni del trattamento, ricevono opportune istruzioni per garantire la riservatezza dei dati e la loro sicurezza. I soggetti terzi sopra citati sono inclusi principalmente nelle seguenti categorie: Società e studi di consulenza in materia di marketing, fornitori di servizi tecnologici, ecc... (l´elenco è disponibile presso i nostri uffici). E´ esclusa la cessione a terzi per finalità diverse ed i dati personali raccolti non saranno diffusi. Il trattamento avrà una durata non superiore a quella necessaria alle finalità per i quali i dati sono stati raccolti sempre in ottemperanza agli obblighi di natura civilistica, fiscale e tributaria vigenti.


4. Facoltatività del conferimento dei dati: il rilascio dei dati è facoltativo. Un eventuale mancato conferimento dei dati provocherà l´impossibilità di usufruire in tutto o in parte di quanto richiesto.

5. Titolare: Titolare del trattamento è la Ditta Tic Web Tv con sede in Piazza Mascagni n. 9 ad Ivrea (TO) CAP 10015


6. Diritti: lei ha diritto di accedere in ogni momento ai dati che la riguardano e di esercitare gli altri diritti previsti dall´art. 7 del Dlgs 196/2003 (in calce). Allo stesso modo può chiedere l´origine dei dati, la correzione, l´aggiornamento o l´integrazione dei dati inesatti o incompleti, ovvero la cancellazione o il blocco per quelli trattati in violazione di legge, o ancora opporsi al loro utilizzo per motivi legittimi da evidenziare nella richiesta. L´interessato può esercitare tali diritti, nonché richiedere ogni ulteriore informazione nel merito del trattamento svolto, scrivendo al Responsabile interno presso la nostra sede o a: redazione@ticweb.it


OPZIONE ISCRIZIONE NEWSLETTER

Oltre a quanto sopra esposto, previa Sua esplicita richiesta e manifestazione di libero e facoltativo consenso, la Ditta Tic Web Tv, fino alla revoca dello stesso, perseguirà il fine di inviarle informazioni commerciali a mezzo dell´indirizzo e-mail da Lei indicato. Lei potrà revocare il consenso fornito per tali finalità in qualsiasi momento contattando il titolare o il responsabile indicato. Il consenso per il trattamento e la finalità di cui al presente punto non è obbligatorio. A seguito di un eventuale diniego i Suoi dati saranno unicamente trattati per le sole finalità indicate nella scheda informativa.


Art. 7 d.lgs 196/03
Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti

1. L´interessato ha diritto di ottenere la conferma dell´esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L´interessato ha diritto di ottenere l´indicazione:
a) dell´origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell´art. 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L´interessato ha diritto di ottenere:
a) l´aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l´integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l´attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestatamene sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L´interessato ha diritto ad opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano ai fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
Informativa privacy aggiornata il 12/07/2023 08:31
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh

cookie