12 Giugno 2024
News
percorso: Home > News > CRONACA

Scuola Bertole´ chiusa per rischio amianto ad Ivrea. Il caso finisce in Procura.

07-01-2015 00:03 - CRONACA
Ivrea (TO), di Desiree´ Gabella. "L´Epifania tutte le feste le porta via"...ma non i problemi! Anno nuovo problemi vecchi, dunque, anche ad Ivrea. A far scatenare un vero e proprio putiferio e´ stata la chiusura, preventiva ma a quanto pare non annunciata a dovere, della scuola dell´infanzia "Bertole´ " ad Ivrea per un rischio non isolamento amianto dovuto alle condizioni di degrado della stessa. Pare infatti che i lavori di rifacimento della pavimentazione, previsti per l´estate 2015, siano stati anticipati a fine dicembre 2014-inizio gennaio 2015, con la chiusura a tempo indeterminato della scuola. E fin qui potrebbe sembrare una situazione rientrante ancora nella normalità, ma, questa ampia anticipazione della chiusura in coincidenza con le festività natalizie, unita ad una comunicazione non appropriata, a detta di alcuni genitori dei bambini frequentanti la scuola medesima, pare abbia scatenato le ire degli stessi che hanno prima effettuato le proprie lamentele tramite vari canali di comunicazione, nonché sulla pagina del Comune presente su un noto social Network, e poi hanno effettuato un vero e proprio esposto alla Procura della Repubblica. Il Comune, a quanto pare, ritenendo necessaria la chiusura anticipata della scuola per eseguire i lavori previsti in estate, ne avrebbe dato comunicazione ai mezzi stampa tramite un comunicato, e che la notizia sia tempestivamente apparsa su un noto giornale locale il 31 dicembre 2014. Il malcontento dei genitori e le domande che si sono posti sono state molteplici, alcune pervenute anche a noi, ed in particolar modo "a quale rischio /pericolo/danno sono stati esposti i bambini della scuola Bertolè visto il degrado della struttura?", con la conseguente necessità di "esigere gli esami, le modalità ed il nominativo degli enti che hanno fatto si che un normale ripristino dello stabile, oltretutto programmato, si sia trasformato in una chiusura della scuola, con scarsa, inefficiente e talvolta mancata comunicazione ai genitori". E si anche interrogati su "cosa possiamo fare affinchè gli organi preposti alla vigilanza e osservazione delle normative vigenti in rif all´amianto siano responsabilizzati sul tema?". E ancora "in riferimento all´articolo pubblicato il 31 -12 -2014 dove si evince una grande fretta a comunicare ai giornali e non ai genitori (bastavano 140 telefonate 140 sms o 140 mail od altro) che i lavori di rifacimento della pavimentazione previsti per l´estate sono stati anticipati con la conseguente "chiusura a tempo indeterminato della scuola" - che cosa ha scatenato una tale urgenza?". Il riferimento dei genitori e´ inoltre anche rivolto ad un altro articolo comparso sul medesimo giornale dove si evinceva "si aprirà un ´monitoraggio strutturato´ sugli edifici ed anche l´opposizione è d´accordo, poiché il provvedimento di chiusura era ´l´unica decisione possibile´. La preoccupazione dei genitori appare dunque legittima e dettata da molteplici fattori legati non solo, ma anche, ad una comunicazione inefficiente, ma anche all´interrogarsi sull´idoneità ed eventuale pericolosità o meno dell´ambiente che i loro figli hanno frequentato per anni. L´attenzione mediatica, dopo le prime lamentele dei genitori, ha catturato anche l´attenzione di un noto quotidiano nazionale che il 3 gennaio 2015 ha pubblicato un articolo in cui era riportato che "Il Presidente del Consiglio Comunale aveva promosso a novembre un incontro con i responsabili della sicurezza delle scuole ed era emerso un quadro allarmante", alche´ gli interrogativi dei genitori sono aumentati, ed in particolare si sono domandati "perché l´incontro fatto a novembre sulla sicurezza viene comunicato il 3 gennaio a valle di queste vicende? perché si parla di problemi di bilancio sia in questo articolo sia nel primo emerso sul giornale locale in relazione alle opere di ristrutturazione che sono DOVEROSE PER LEGGE E PER LA SALUTE DEI BAMBINI? perché TUTTI Corrono ora sui giornali a scrivere in relazione ad incontri avvenuti, organizzazioni, piani ecc e non hanno avuto il tempo di informare le famiglie?". Le perplessità dei genitori sono dunque comprensibili e legittime, nonché ben documentate, ma non sono rimaste solo "fiumi di parole", parafrasando una nota canzone, perché sulla vicenda vogliono scavare a fondo, pertanto hanno effettuato una raccolta firme e preparato un esposto alla Procura della Repubblica con tutta la documentazione raccolta. Per ora la risposta dell´amministrazione comunale, nella veste dell´assessore preposto, oltre che presente sul social network in cui è stata inizialmente scatenata la bagarre, e´ racchiusa anche in un comunicato stampa inviato ai giornali e che riportiamo integralmente, inoltre, dopo le insistenti richieste di alcuni genitori, sono stati resi noti i nomi degli enti che hanno indicato l´urgenza della chiusura dello stabile: "Al fine di alleviare per quanto possibile i disagi causati alle famiglie dalla chiusura della Scuola dell´Infanzia Bertolè - si legge nel comunicato - è stata predisposta una attività di accoglienza ed animazione per i bambini che frequentano la scuola dell´infanzia, con inizio dal giorno 8 gennaio e fino alla riapertura delle attività scolastiche, come previsto, presso la Scuola Don Milani. Sarà possibile ospitare fino ad un massimo di 20 bambini presso l´aula giardino del Nido Olivetti, e 70 bambini presso Villa Girelli. Le due strutture che abbiamo potuto attivare non sono in grado di coprire l´intero potenziale fabbisogno - sono infatti circa 110 i bambini che attualmente frequentano la Scuola Bertolè - ed in tal senso l´Amministrazione chiede la collaborazione delle famiglie che siano nelle condizioni di utilizzare soluzioni alternative, per far sì che i 90 posti disponibili possano essere sufficienti per la gestione delle giornate di sospensione del servizio scolastico. Le famiglie interessate all´utilizzo del servizio di accoglienza ed animazione, possono iscrivere i propri bambini, contattando il Servizio Istruzione del Comune, al n. 0125 - 410266. L´Amministrazione comunale".
Continueremo a seguire la vicenda nella speranza che si concluda per tutti nel migliore dei modi.

-
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Informativa generica ai sensi dell´art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali per raccolta dati tramite internet.

In ottemperanza ai principi di correttezza, legittimità e chiarezza, ai fini di dare effettiva tutela alla Sua riservatezza, ai sensi dell´art. 13, comma 1, del "Codice in materia di protezione dei dati personali", ed in relazione ai dati personali da Lei inviati, Le forniamo le seguenti informazioni.

1. Dati oggetto di trattamento: i dati personali oggetto di trattamento sono quelli indicati nel modulo da Lei compilato nella pagina web di registrazione. Si tratta di dati personali facoltativamente conferiti in occasione della interazione di cui si intende essere parte. I dati oggetto di trattamento sono generalmente di natura comune. Nell´eventualità in cui l´interessato dovesse facoltativamente segnalare dati di natura sensibile (mai richiesti) si segnala che i suddetti dati saranno trattati nel rispetto delle particolari cautele definite dal codice privacy (d.lgs 196/03).

2. Finalità del trattamento: il trattamento dei dati personali da Lei liberamente forniti persegue le finalità funzionali all´organizzazione, gestione e partecipazione all´attività e ai servizi offerti di cui intende usufruire, ivi incluse le comunicazioni che si rendessero necessarie al fine di fornirle informazioni riguardanti le modalità di partecipazione. I dati saranno trattati per dare esecuzione a obblighi contrattuali o per adempiere a Sue specifiche richieste. I dati potranno essere archiviati al fine di mantenere i riferimenti e per garantire una adeguata efficienza in caso di eventuali contatti successivi o reclami. I dati personali conferiti potranno essere trattati per la gestione di eventuali contenziosi e per adempiere agli obblighi previsti da leggi, regolamenti o normative comunitarie, nonché da disposizioni delle autorità competenti.


3. Modalità del trattamento: il trattamento sarà svolto con strumenti elettronici e manuali da parte di personale e collaboratori appositamente incaricati in modo da garantire la loro sicurezza e riservatezza. Alcuni trattamenti potranno essere gestiti anche da soggetti terzi, con sede in Italia e/o all´estero, ai quali la nostra società affida talune attività, integralmente o in parte, funzionali alla fornitura dei servizi sopra citati. I soggetti terzi, designati quali responsabili esterni del trattamento, ricevono opportune istruzioni per garantire la riservatezza dei dati e la loro sicurezza. I soggetti terzi sopra citati sono inclusi principalmente nelle seguenti categorie: Società e studi di consulenza in materia di marketing, fornitori di servizi tecnologici, ecc... (l´elenco è disponibile presso i nostri uffici). E´ esclusa la cessione a terzi per finalità diverse ed i dati personali raccolti non saranno diffusi. Il trattamento avrà una durata non superiore a quella necessaria alle finalità per i quali i dati sono stati raccolti sempre in ottemperanza agli obblighi di natura civilistica, fiscale e tributaria vigenti.


4. Facoltatività del conferimento dei dati: il rilascio dei dati è facoltativo. Un eventuale mancato conferimento dei dati provocherà l´impossibilità di usufruire in tutto o in parte di quanto richiesto.

5. Titolare: Titolare del trattamento è la Ditta Tic Web Tv con sede in Piazza Mascagni n. 9 ad Ivrea (TO) CAP 10015


6. Diritti: lei ha diritto di accedere in ogni momento ai dati che la riguardano e di esercitare gli altri diritti previsti dall´art. 7 del Dlgs 196/2003 (in calce). Allo stesso modo può chiedere l´origine dei dati, la correzione, l´aggiornamento o l´integrazione dei dati inesatti o incompleti, ovvero la cancellazione o il blocco per quelli trattati in violazione di legge, o ancora opporsi al loro utilizzo per motivi legittimi da evidenziare nella richiesta. L´interessato può esercitare tali diritti, nonché richiedere ogni ulteriore informazione nel merito del trattamento svolto, scrivendo al Responsabile interno presso la nostra sede o a: redazione@ticweb.it


OPZIONE ISCRIZIONE NEWSLETTER

Oltre a quanto sopra esposto, previa Sua esplicita richiesta e manifestazione di libero e facoltativo consenso, la Ditta Tic Web Tv, fino alla revoca dello stesso, perseguirà il fine di inviarle informazioni commerciali a mezzo dell´indirizzo e-mail da Lei indicato. Lei potrà revocare il consenso fornito per tali finalità in qualsiasi momento contattando il titolare o il responsabile indicato. Il consenso per il trattamento e la finalità di cui al presente punto non è obbligatorio. A seguito di un eventuale diniego i Suoi dati saranno unicamente trattati per le sole finalità indicate nella scheda informativa.


Art. 7 d.lgs 196/03
Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti

1. L´interessato ha diritto di ottenere la conferma dell´esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L´interessato ha diritto di ottenere l´indicazione:
a) dell´origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell´art. 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L´interessato ha diritto di ottenere:
a) l´aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l´integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l´attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestatamene sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L´interessato ha diritto ad opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano ai fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
Informativa privacy aggiornata il 12/07/2023 08:31
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh

cookie