24 Maggio 2024
News
percorso: Home > News > CULTURA

Sulle tracce di re Arduino in Canavese. A mille anni dalla sua morte, una docufiction tutta canavesana per ripercorrere i suoi passi.

21-01-2015 04:15 - CULTURA
Ivrea - San Giusto (TO), di Desiree´ Gabella. Il Canavese si è trasformato da qualche mese in un set cinematografico ideale per chi ha deciso di realizzare una docufiction storica su un personaggio che è stato protagonista nel territorio Canavesano, ma non solo: Arduino, Marchese d´Ivrea e Re d´Italia. Il regista che ha deciso di intraprendere questo viaggio a ritroso di mille anni e´ Andry Verga, titolare della casa di produzioni Masterblack, di San Giusto Canavese, già noto per altre produzioni che hanno sempre trattato argomenti e vicende storiche, o legate alla cultura e tradizioni del territorio, e che, avvalendosi della collaborazione di professionisti del settore, ha avviato, ed ormai quasi portato a termine, le riprese per la realizzazione di questo progetto. La descrizione dello stesso e´ affascinante ed accattivante quanto il trailer, ed il suo nome, che da qualche giorno aleggia anche sulle pagine del social network Facebook come "Arduino - Sans Despartir", già desta curiosità ed ammirazione tra le persone. Il progetto e´ chiaro, dettagliato, e ben documentato, come dimostrano anche alcune fotografie ed immagini video del backstage (molte delle quali scattate da noi di Tic durante le riprese), che narrano visivamente il lavoro meticoloso e certosino, nonché l´accurata ricerca e ricercatezza dei dettagli storici, che racchiude ogni singola scena girata. Un privilegio dunque per il territorio ed una concreta possibilità di portare a far conoscere il Canavese in tutto il mondo. La domanda che adesso viene da porsi e´: anche stavolta assisteremo al fenomeno del "nemo profeta in patria", o verrà riconosciuto il merito di un lavoro così curato, accurato ed importante? Bisognerà attendere per conoscere la risposta, ma, nel frattempo, si può già pregustare la premessa di ciò che sarà la docufiction "Arduino - Sans Despartir". Di seguito la descrizione ufficiale riportata sul sito e sulla pagina Facebook omonima. "A mille anni dalla morte di Arduino (1015), marchese d´Ivrea e Re d´Italia, e´ in corso avanzato di realizzazione un progetto di riscoperta e valorizzazione, anche in chiave turistica, di questa straordinaria figura storica, attraverso la produzione di un videodocumentario e di una pubblicazione editoriale. Sono pressoché concluse le riprese di una docufiction video "Re Arduino - Sans despartir" che attraversa il Canavese seguendo le tracce di Arduino, Marchese di Ivrea e Re d´Italia, vissuto intorno all´anno Mille, scomunicato antagonista del potere vescovile, eppure fondatore di chiese ed abbazie, morto in odore di santità. La troupe condotta dal regista Andry Verga e´ stata in chiese e castelli alla scoperta delle tracce di Arduino, raccontandone la storia e le avventure guerriere, ricostruendo i momenti centrali della sua vita (la maledizione e la scomunica, l´incoronazione a Pavia, l´asse dio di Sparone, la morte ecc...) grazie alla collaborazione con i gruppi storici del Patto Arduinico (Gruppo Storico La Motta di Sparone, Rievocando Fruttuaria di San Benigno e Speculum Historiae di Torino) che hanno dato rigore filologico ai costumi e ai combattimenti. Alle rievocazioni e alle immagini, realizzate nei luoghi di Arduino con attrezzature professionali e in alta definizione, utilizzando anche riprese aeree, si alterneranno interessanti interviste a storici e studiosi, scrittori e appassionati (tra gli altri Giuseppe Sergi medievista e Paolo Buffo paleografo, entrambi dell´Università degli Studi di Torino, il vescovo emerito di Ivrea Luigi Bettazzi, Giovanni Bertotti, Marco Notario, Franco G. Ferrero, Claudio Maddio, Elisabetta Signetto, Giuseppe Simonetta, Pietro Bertoldo) che aiutano lo spettatore ad approfondire la conoscenza di uno dei numi tutelari del Canavese. Il documentario, strumento informativo e allo stesso tempo veicolo promozionale del territorio Canavesano, e´ stato realizzato dalla casa di produzione Masterblack di San Giusto Canavese. Con la regia di Andry Verga, il video sarà confezionato in DVD (durata prevista 80 minuti più altri 15 di video extra). Le musiche sono dei tempi di Arduino, interpretare da Paolo Lova al liuto e dalla corale En Clara Vox di Ivrea. Igor Ferro ha curato la colonna sonora scrivendo anche il brano originale "Sans Despartir" interpretato dal medesimo alla ghironda e da Paolo Lova al liuto. Le altre musiche originali sono di Mirko Barbesino. Insieme al video verrà prodotta e distribuita la guida illustrata"I luoghi di Re Arduino tra storia e leggenda", con i testi di Franco G. Ferrero, per l´editore Atene del Canavese. Il volumetto, di un centinaio di pagine, condurrà il lettore su un itinerario che collega tutti i luoghi che videro Arduino in vita (il Duomo di Ivrea dove fu maledetto, il Duomo di Pavia dove fu incoronato, la Rocca di Sparone dove resistette all´assedio delle truppe vescovili, l´Abbazia di Fruttuaria a San Benigno, dove si ritirò e morì) e quelli dove ne vennero trasferite le spoglie (Castello di Agliè e Castello di Masino). La guida non si ferma ai luoghi della storia, ma conduce anche dove rimane una memoria leggendaria del sovrano: al Santuario di Belmonte, a Santa Maria di Doblazio a Pont, nei castelli di Valperga, Parella e San Martino, a Vestigne´ e ad Ivrea, tra le torri di Pont e la "finta" casa di Re Arduino a Cuorgne´, solo per fare qualche esempio. Ripercorrere le tradizioni leggendarie su Arduino ci aiuterà a scoprire luoghi incantati, ma anche a distinguere tra le numerose invenzioni dei secoli successivi e la realtà storica. Il video e la Guida saranno presentati, a partire dal Salone del Libro di Torino nel maggio 2015, attraverso proiezioni e presentazioni bibliografiche, che si terranno anche nei luoghi storici del Canavese che videro la presenza di Arduino". (TO), di Desiree´ Gabella. Il Canavese si è trasformato da qualche mese in un set cinematografico ideale per chi ha deciso di realizzare una docufiction storica su un personaggio che è stato protagonista nel territorio Canavesano, ma non solo: Arduino, Marchese d´Ivrea e Re d´Italia. Il regista che ha deciso di intraprendere questo viaggio a ritroso di mille anni e´ Andry Verga, titolare della casa di produzioni Masterblack, di San Giusto Canavese, già noto per altre produzioni che hanno sempre trattato argomenti e vicende storiche, o legate alla cultura e tradizioni del territorio, e che, avvalendosi della collaborazione di professionisti del settore, ha avviato, ed ormai quasi portato a termine, le riprese per la realizzazione di questo progetto. La descrizione dello stesso e´ affascinante ed accattivante quanto il trailer, ed il suo nome, che da qualche giorno aleggia anche sulle pagine del social network Facebook come "Arduino - Sans Despartir", già desta curiosità ed ammirazione tra le persone. Il progetto e´ chiaro, dettagliato, e ben documentato, come dimostrano anche alcune fotografie ed immagini video del backstage, che narrano visivamente il lavoro meticoloso e certosino, nonché l´accurata ricerca e ricercatezza dei dettagli storici, che racchiude ogni singola scena girata. Un privilegio dunque per il territorio ed una concreta possibilità di portare a far conoscere il Canavese in tutto il mondo. La domanda che adesso viene da porsi e´: anche stavolta assisteremo al fenomeno del "nemo profeta in patria", o verrà riconosciuto il merito di un lavoro così curato, accurato ed importante? Bisognerà attendere per conoscere la risposta, ma, nel frattempo, si può già pregustare la premessa di ciò che sarà la docufiction "Arduino - Sans Despartir". Di seguito la descrizione ufficiale riportata sul sito e sulla pagina Facebook omonima. "A mille anni dalla morte di Arduino (1015), marchese d´Ivrea e Re d´Italia, e´ in corso avanzato di realizzazione un progetto di riscoperta e valorizzazione, anche in chiave turistica, di questa straordinaria figura storica, attraverso la produzione di un videodocumentario e di una pubblicazione editoriale. Sono pressoché concluse le riprese di una docufiction video "Re Arduino - Sans despartir" che attraversa il Canavese seguendo le tracce di Arduino, Marchese di Ivrea e Re d´Italia, vissuto intorno all´anno Mille, scomunicato antagonista del potere vescovile, eppure fondatore di chiese ed abbazie, morto in odore di santità. La troupe condotta dal regista Andry Verga e´ stata in chiese e castelli alla scoperta delle tracce di Arduino, raccontandone la storia e le avventure guerriere, ricostruendo i momenti centrali della sua vita (la maledizione e la scomunica, l´incoronazione a Pavia, l´asse dio di Sparone, la morte ecc...) grazie alla collaborazione con i gruppi storici del Patto Arduinico (Gruppo Storico La Motta di Sparone, Rievocando Fruttuaria di San Benigno e Speculum Historiae di Torino) che hanno dato rigore filologico ai costumi e ai combattimenti. Alle rievocazioni e alle immagini, realizzate nei luoghi di Arduino con attrezzature professionali e in alta definizione, utilizzando anche riprese aeree, si alterneranno interessanti interviste a storici e studiosi, scrittori e appassionati (tra gli altri Giuseppe Sergi medievista e Paolo Buffo paleografo, entrambi dell´Università degli Studi di Torino, il vescovo emerito di Ivrea Luigi Bettazzi, Giovanni Bertotti, Marco Notario, Franco G. Ferrero, Claudio Maddio, Elisabetta Signetto, Giuseppe Simonetta, Pietro Bertoldo) che aiutano lo spettatore ad approfondire la conoscenza di uno dei numi tutelari del Canavese. Il documentario, strumento informativo e allo stesso tempo veicolo promozionale del territorio Canavesano, e´ stato realizzato dalla casa di produzione Masterblack di San Giusto Canavese. Con la regia di Andry Verga, il video sarà confezionato in DVD (durata prevista 80 minuti più altri 15 di video extra). Le musiche sono dei tempi di Arduino, interpretare da Paolo Lova al liuto e dalla corale En Clara Vox di Ivrea. Igor Ferro ha curato la colonna sonora scrivendo anche il brano originale "Sans Despartir" interpretato dal medesimo alla ghironda e da Paolo Lova al liuto. Le altre musiche originali sono di Mirko Barbesino. Insieme al video verrà prodotta e distribuita la guida illustrata"I luoghi di Re Arduino tra storia e leggenda", con i testi di Franco G. Ferrero, per l´editore Atene del Canavese. Il volumetto, di un centinaio di pagine, condurrà il lettore su un itinerario che collega tutti i luoghi che videro Arduino in vita (il Duomo di Ivrea dove fu maledetto, il Duomo di Pavia dove fu incoronato, la Rocca di Sparone dove resistette all´assedio delle truppe vescovili, l´Abbazia di Fruttuaria a San Benigno, dove si ritirò e morì) e quelli dove ne vennero trasferite le spoglie (Castello di Agliè e Castello di Masino). La guida non si ferma ai luoghi della storia, ma conduce anche dove rimane una memoria leggendaria del sovrano: al Santuario di Belmonte, a Santa Maria di Doblazio a Pont, nei castelli di Valperga, Parella e San Martino, a Vestigne´ e ad Ivrea, tra le torri di Pont e la "finta" casa di Re Arduino a Cuorgne´, solo per fare qualche esempio. Ripercorrere le tradizioni leggendarie su Arduino ci aiuterà a scoprire luoghi incantati, ma anche a distinguere tra le numerose invenzioni dei secoli successivi e la realtà storica. Il video e la Guida saranno presentati, a partire dal Salone del Libro di Torino nel maggio 2015, attraverso proiezioni e presentazioni bibliografiche, che si terranno anche nei luoghi storici del Canavese che videro la presenza di Arduino". Vi proponiamo anche una breve photogallery di alcuni momenti di backstage catturati dall´obbiettivo di Tic Web Tv, che ha avuto il piacere di assistere e prendere parte a buona parte del progetto.

-
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Informativa generica ai sensi dell´art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali per raccolta dati tramite internet.

In ottemperanza ai principi di correttezza, legittimità e chiarezza, ai fini di dare effettiva tutela alla Sua riservatezza, ai sensi dell´art. 13, comma 1, del "Codice in materia di protezione dei dati personali", ed in relazione ai dati personali da Lei inviati, Le forniamo le seguenti informazioni.

1. Dati oggetto di trattamento: i dati personali oggetto di trattamento sono quelli indicati nel modulo da Lei compilato nella pagina web di registrazione. Si tratta di dati personali facoltativamente conferiti in occasione della interazione di cui si intende essere parte. I dati oggetto di trattamento sono generalmente di natura comune. Nell´eventualità in cui l´interessato dovesse facoltativamente segnalare dati di natura sensibile (mai richiesti) si segnala che i suddetti dati saranno trattati nel rispetto delle particolari cautele definite dal codice privacy (d.lgs 196/03).

2. Finalità del trattamento: il trattamento dei dati personali da Lei liberamente forniti persegue le finalità funzionali all´organizzazione, gestione e partecipazione all´attività e ai servizi offerti di cui intende usufruire, ivi incluse le comunicazioni che si rendessero necessarie al fine di fornirle informazioni riguardanti le modalità di partecipazione. I dati saranno trattati per dare esecuzione a obblighi contrattuali o per adempiere a Sue specifiche richieste. I dati potranno essere archiviati al fine di mantenere i riferimenti e per garantire una adeguata efficienza in caso di eventuali contatti successivi o reclami. I dati personali conferiti potranno essere trattati per la gestione di eventuali contenziosi e per adempiere agli obblighi previsti da leggi, regolamenti o normative comunitarie, nonché da disposizioni delle autorità competenti.


3. Modalità del trattamento: il trattamento sarà svolto con strumenti elettronici e manuali da parte di personale e collaboratori appositamente incaricati in modo da garantire la loro sicurezza e riservatezza. Alcuni trattamenti potranno essere gestiti anche da soggetti terzi, con sede in Italia e/o all´estero, ai quali la nostra società affida talune attività, integralmente o in parte, funzionali alla fornitura dei servizi sopra citati. I soggetti terzi, designati quali responsabili esterni del trattamento, ricevono opportune istruzioni per garantire la riservatezza dei dati e la loro sicurezza. I soggetti terzi sopra citati sono inclusi principalmente nelle seguenti categorie: Società e studi di consulenza in materia di marketing, fornitori di servizi tecnologici, ecc... (l´elenco è disponibile presso i nostri uffici). E´ esclusa la cessione a terzi per finalità diverse ed i dati personali raccolti non saranno diffusi. Il trattamento avrà una durata non superiore a quella necessaria alle finalità per i quali i dati sono stati raccolti sempre in ottemperanza agli obblighi di natura civilistica, fiscale e tributaria vigenti.


4. Facoltatività del conferimento dei dati: il rilascio dei dati è facoltativo. Un eventuale mancato conferimento dei dati provocherà l´impossibilità di usufruire in tutto o in parte di quanto richiesto.

5. Titolare: Titolare del trattamento è la Ditta Tic Web Tv con sede in Piazza Mascagni n. 9 ad Ivrea (TO) CAP 10015


6. Diritti: lei ha diritto di accedere in ogni momento ai dati che la riguardano e di esercitare gli altri diritti previsti dall´art. 7 del Dlgs 196/2003 (in calce). Allo stesso modo può chiedere l´origine dei dati, la correzione, l´aggiornamento o l´integrazione dei dati inesatti o incompleti, ovvero la cancellazione o il blocco per quelli trattati in violazione di legge, o ancora opporsi al loro utilizzo per motivi legittimi da evidenziare nella richiesta. L´interessato può esercitare tali diritti, nonché richiedere ogni ulteriore informazione nel merito del trattamento svolto, scrivendo al Responsabile interno presso la nostra sede o a: redazione@ticweb.it


OPZIONE ISCRIZIONE NEWSLETTER

Oltre a quanto sopra esposto, previa Sua esplicita richiesta e manifestazione di libero e facoltativo consenso, la Ditta Tic Web Tv, fino alla revoca dello stesso, perseguirà il fine di inviarle informazioni commerciali a mezzo dell´indirizzo e-mail da Lei indicato. Lei potrà revocare il consenso fornito per tali finalità in qualsiasi momento contattando il titolare o il responsabile indicato. Il consenso per il trattamento e la finalità di cui al presente punto non è obbligatorio. A seguito di un eventuale diniego i Suoi dati saranno unicamente trattati per le sole finalità indicate nella scheda informativa.


Art. 7 d.lgs 196/03
Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti

1. L´interessato ha diritto di ottenere la conferma dell´esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L´interessato ha diritto di ottenere l´indicazione:
a) dell´origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell´art. 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L´interessato ha diritto di ottenere:
a) l´aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l´integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l´attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestatamene sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L´interessato ha diritto ad opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano ai fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
Informativa privacy aggiornata il 12/07/2023 08:31
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
generic image refresh

cookie